Un nuovo format per uno storico titolo “Pizza e Panelle” alla Riviera di Chiaia, presentazione lunedì 12.

0

Un team giovane che, per mesi, con l’ausilio di Maurizio Cortese, esperto gastronomo e Ceo di Corteseway, si è dedicato allo studio delle combinazioni più esclusive, ha deciso di dare vita a “Pizza e Panelle”, alla Riviera di Chiaia, 215, proprio all’angolo di piazza San Pasquale, che lunedì 12 giugno, alle ore 18.30, verrà presentato alla stampa con una degustazione dei prodotti accompagnati dal Trentapioli, Asprinio d’Aversa Brut di Salvatore Martusciello.

Un format nuovo che punta su due elementi cardini: la produzione interna del pane declinato in tutte le sue varianti e, soprattutto, la lavorazione di impasti studiati ad hoc per la pizza in teglia abbinati a prodotti ricercati per guarnire i tranci. Il punto di forza che rende questo locale appetibile ai buon gustai è che oltre la pizza al taglio gourmet, anche i menù saranno studiati in base alla stagionalità delle materie prime. Elementi portanti di questo nuovo locale nel cuore di Chiaia, sono: la produzione interna del pane declinato in tutte le sue varianti e, soprattutto, la lavorazione di impasti studiati ad hoc per la pizza in teglia abbinati a prodotti ricercati per guarnire i tranci. Nel corso della conferenza stampa di presentazione saranno illustrate le motivazioni della nascita di Pizza e Panelle che risiedono, soprattutto, nel recupero del valore del pane e della merenda all’italiana. Si inquadra in quest’ottica l’abbinamento con le confetture artigianali prodotte dalla cooperativa E.V.A. con “Le ghiottonerie di casa Lorena”, per sostenere i percorsi di inclusione sociale e di autonomia delle donne vittime di violenza di genere e per accompagnarle nel reinserimento nel mercato del lavoro. I 4 giovani ideatori di questa attività commerciale, Genny De Martino, Michele e Giorgia Aversano ci spiegano: “Abbiamo pensato a creare una offerta di alto livello qualitativo anche per un pasto veloce e quindi abbiamo trasformato la classica pizza al taglio in un prodotto gourmet. Per farlo, abbiamo coinvolto Maurizio Cortese, esperto gastronomo e Ceo di Corteseway, che si è dedicato allo studio delle combinazioni più esclusive”. E Maurizio Cortese aggiunge: “Siamo partiti dall’individuazione di un impasto leggero e digeribile capace di tenere la cottura nel forno elettrico e di risultare croccante anche durante l’asporto. A questo abbiamo abbinato prodotti di eccellenza come il pomodoro San Marzano di Danicoop o il pomodorino del piennolo di Tenuta Manna, ma anche la mortadella Pasquini, i prosciutti spagnoli o il salmone Up-stream”.

Condividi.

Informazioni sull'Autore

Nato a Napoli (dove tuttora vive) nel 1973, è giornalista pubblicista e responsabile per l’area contenuti de “La Comunicazione”. Laureato in Scienze della Comunicazione con tesi in marketing, alterna l’attività giornalistica con quella di consulenza. Ha collaborato anche con “Il Nuovo Salernitano”, “ROMA – Cronaca Salerno” e “Metropolis”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: