Le notti dei Rasunie a Pontecagnano, tutto pronto per la riscoperta delle tradizioni picentine da venerdì 7.

0

Tutto pronto per Le notti dei Rasunie: gusti e tradizioni picentine lungo le vie della città, la prima tappa del Musée Éclaté che conduce alla riscoperta degli ingredienti e delle materie prime tipiche del territorio utilizzate fin dall’antichità.

Si svolgerà nei giorni 7, 8 e 9 dicembre, in via Isonzo a Pontecagnano Faiano (SA), l’evento che rievoca nel titolo l’antica famiglia etrusca vissuta a Pontecagnano nel VII secolo a.C. Tre notti all’insegna della convivialità, del vino e del buon cibo, che da sempre rappresentano momenti di incontro e di confronto per le comunità.

L’obiettivo è quello di creare un legame tra il ricco passato della città etrusca e il patrimonio di tradizioni enogastromiche, artigianali e culturali che caratterizza il territorio di Pontecagnano e dei Picentini.

Il percorso, organizzato in collaborazione con Mestieri e Sapori, si snoda nel centro della città, ripercorrendo i luoghi di importantissime scoperte archeologiche che, attraverso il Museo senza limiti, il museo cittadino, si intende riscoprire e valorizzare.

Si parte la sera del 7 dicembre, alle 18.00, con il taglio del nastro accompagnato dalla danza popolare Spaccapaese dei Lithodora e dall’esibizione degli artisti di strada del Circo Brigante di Potenza, che allieteranno i bambini e le loro famiglie con spettacoli di fuoco.

In programma, alle 19:00, il laboratorio di educazione alimentare “il Pane” a cura di Cristina Miceli, della Pro Loco Città Amina e di Dance Evolution 2.

L’8 dicembre alle 18.00 la serata ha inizio con la musica degli Utungo Tabasamu e prosegue con le esibizioni degli artisti di strada Lino’s Street Circus ed i loro spettacoli di giocoleria.

Alle 19:00 laboratorio di giochi da tavola con rievocazioni etrusche a cura dell’associazione Avalon.

Per la serata del 9 dicembre in programma le esibizioni degli artisti di strada “Lino’s Street Circus”, il laboratorio sul vino “Il Terroir ed i suoi vitigni” a cura dell’Enoteca 2.0 e dell’associazione L’acino d’uva.

Grande chiusura alle 22:00 con il sound mediterraneo de “I Via Toledo”.

Tutte le sere degustazioni negli stand enogastronomici all’insegna della riscoperta degli ingredienti e delle materie prime del territorio. I laboratori e le degustazioni sono gratuiti.

 

“Attendiamo con trepidazione l’inizio di questo evento che animerà le strade cittadine dal 7 al 9 dicembre: una manifestazione densa di contenuti, di spunti, di soprese.- ha dichiarato l’Assessore alla Cultura Adele Triggiano-. L’intento che ha accomunato tutti gli attori di questa grande impresa è stato, infatti, fin da subito, quello di valorizzare la storia e le tradizioni, trasferendole nell’era contemporanea. Confidiamo in una nutrita partecipazione da parte di residenti e non, che senz’altro apprezzeranno questo momento consacrato al buon cibo, alla musica, alle origini della nostra città”.

 

“Continuiamo sulla strada della concretezza. – ha inoltre asserito il Sindaco Giuseppe LanzaraCom l’organizzazione de La Notte dei Rasunie dimostriamo, infatti, che nessuno sterile attacco potrà distoglierci dal nostro obiettivo primario: fare delle cose e farle per bene. Grazie a chi ha collaborato a questa idea progettuale e grazie a chi vi prenderà parte contribuendo a rendere festose e vive le strade della nostra città”.

 

L’evento rientra nel più vasto progetto “Musée Éclaté − Museo senza limiti”, che nasce allo scopo di valorizzare lo straordinario patrimonio culturale di Pontecagnano Faiano. Una serie di iniziative, percorsi culturali, ludico-didattici e delle tipicità enogastronomiche accompagneranno la comunità nei prossimi mesi, alla riscoperta dei luoghi archeologici e delle tradizioni culturali del territorio.

Tutti i giorni fino alle 19:00 sarà possibile visitare il Museo Archeologico Nazionale e la Mostra documentaria “La Città nel Museo. Percorso nei luoghi archeologici di Pontecagnano” (biglietto intero 2 euro; ridotto 1 euro).

E per chi vuole trascorrere insieme ai bambini una domenica mattina diversa all’insegna dell’archeologia, della cultura e del divertimento, il 9 dicembre alle ore 11:00 presso il Museo Archeologico Nazionale partono i “Laboratori di Musée éclaté”, in programma fino al mese di giugno 2019.

Si inizia con “La Preistoria in città”, una visita tematica che condurrà adulti e bambini a scoprire nel Museo i luoghi e le testimonianze precedenti all’arrivo degli Etruschi. Di seguito i bambini saranno impegnati in un laboratorio di ceramica durante il quale, osservando e toccando le copie di vasi realmente rinvenuti a Pontecagnano, potranno riprodurre con l’argilla i contenitori utilizzati durante l’Età del Rame (3500-2300 a.C.).

Condividi.

Informazioni sull'Autore

Nato a Napoli (dove tuttora vive) nel 1973, è giornalista pubblicista e responsabile per l'area contenuti de "La Comunicazione". Laureato in Scienze della Comunicazione con tesi in marketing, alterna l'attività giornalistica con quella di consulenza. Ha collaborato anche con "Il Nuovo Salernitano", "ROMA - Cronaca Salerno" e "Metropolis".

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: