Amarone o Ripasso, due modi per festeggiare i papà con un Valpolicella.

0

Per festeggiare una giornata speciale ci vuole un regalo speciale.  Quale scelta migliore se non una bottiglia di vino? Da tenere e conservare o stappare il giorno stesso. Il vino regala emozioni, scalda il cuore, racconta una passione. Per la Festa del Papà è perfetto un vino rosso: deciso e di carattere. Come quelli dell’azienda Tedeschi. Per i più raffinati ideale il Marne 180, l’Amarone della Valpolicella DOCG che porta nel nome l’origine del terreno dove si coltivano i vigneti – la marna appunto che in geologia è la roccia sedimentaria clastica, compatta oppure terrosa, con una componente argillosa – e 180 che sono i gradi dell’esposizione dei filari da sud-ovest a sud-est. Il risultato? Un vino dal colore rubino che al naso rivela note di vaniglia e di etereo, legate al periodo di maturazione in botte, alle quali si aggiungono sentori di frutta dolce come ribes, mirtillo, ciliegia. La struttura robusta regala un vino ben bilanciato, caldo e rotondo.

Per i più smart che amano le bevute in compagnia, perfetto il Capitel San Rocco Valpolicella Ripasso DOC Superiore, un rosso frutto di un’antichissima pratica enologica di cui appunto porta il nome – il ripasso – che consiste nel rifermentare parte di Valpolicella, prodotto nell’autunno precedente, sulle vinacce di Amarone, dopo che quest’ultimo è stato travasato in marzo. Si ottiene così un vino rosso rubino con profumi di ciliegia, lampone e ribes rosso che gli donano freschezza.  All’assaggio è “armonioso e fruttato”, ben equilibrato e strutturato. È un vino lungo e persistente. Se per festeggiare c’è in programma una cena, entrambe le etichette sono perfette in abbinamento a carni rosse e formaggi stagionati. Ma se si preferisce conservarli per altre occasioni, entrambi sono vini di lunga durata, adatti all’invecchiamento. A voi la scelta!

Marne 180, Amarone della Valpolicella DOCG – 33 Euro
Capitel San Rocco, Valpolicella Ripasso DOC Superiore – 16 Euro
www.tedeschiwines.com

Condividi.

Informazioni sull'Autore

Nato a Napoli (dove tuttora vive) nel 1973, è giornalista pubblicista e responsabile per l'area contenuti de "La Comunicazione". Laureato in Scienze della Comunicazione con tesi in marketing, alterna l'attività giornalistica con quella di consulenza. Ha collaborato anche con "Il Nuovo Salernitano", "ROMA - Cronaca Salerno" e "Metropolis".

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: