Racconto della Dieta Mediterranea, venerdì 15 a Ceraso.

0

Tredici partner, nove Paesi coinvolti, cinque gruppi di lavoro: sono i numeri del progetto MD.net – Dieta Mediterranea, un programma di cooperazione internazionale di cui fanno parte Italia, Portogallo, Croatia, Grecia, Bosnia-Erzegovina, Spagna, Slovenia, Albania e Cypro e di cui la Regione Campania è lead partner. 

Un progetto finanziato dalla Unione Europea, che si sviluppa nell’arco di quattro anni e che è nato con lo scopo di promuovere il brand Dieta Mediterranea e attivare e sostenere le iniziative e lo sviluppo del territorio che si rifanno a questo tema.

L’obiettivo di MD.net – Mediterranea Diet: When Brand Meets Peoples – mira, infatti, in Campania all’individuazione di due progetti pilota: uno dedicato in particolare alla promozione internazionale della Dieta Mediterranea e delle sue numerose applicazioni e identità attraverso ad esempio campagne di comunicazione, roadshow, educational e presstour e un altro dedicato invece alle azioni di valorizzazione e fruizione in situ, con opere strutturali e sistemiche sul territorio, dalla segnaletica unitaria alla creazione di collegamenti su gomma per itinerari tematici.

Per l’individuazione di questi due progetti pilota il team di MD.net raccoglie idee e suggerimenti in cinque Living Lab, laboratori di confronto / ascolto con gli stakeholder locali e con le imprese radicate o emergenti che ruotano intorno al tema della dieta mediterranea, dei suoi prodotti e delle sue modalità di realizzazione e fruizione.

Dopo il meeting di Pollica dello scorso settembre, venerdì 15 marzo alle ore 11 un altro appuntamento nel Cilento a Ceraso, piccola località nota anche per la tradizione del pane, con il primo dei cinque Living Lab dal titolo “Racconto della Dieta Mediterranea”: protagoniste di questo racconto saranno le donne, detentrici di uno storytelling antico ricco di segreti e ricette della tradizione.

MD.net è un progetto internazionale che vuole coinvolgere dalle aziende dell’agroalimentare alle piccole industrie dell’eccellenza sino alle tantissime realtà turistiche e della ristorazione legate dal filo rosso della Dieta Mediterranea: il Cilento ha tutte le caratteristiche per diventare il cuore di questo network globale dell’alimentazione e della tradizione del convivio, con eccezionali ricadute sull’occupazione  e sul recupero di tradizioni culturali che ne fanno meta di degustazioni gourmet e luogo di studio.

Ad aprire i lavori ed illustrare MD.net e le sue finalità sarà Carmela Cotrone,  coordinatrice generale del progetto e referente per la Direzione regionale delle politiche sociali della Regione Campania, con lei ci sarà la scrittrice Luisa Cavaliere, imprenditrice culturale e promotrice delle tradizioni della cucina e della dieta mediterranea nel Cilento. Modera l’incontro Francesca Maciocia, referente della Scabec, la società inhouse della Regione Campania che opera nell’ambito della valorizzazione dei Beni Culturali e che di questo progetto è soggetto promotore e organizzatore.

Il Living Lab è aperto a produttori locali e regionali, aziende agricole e imprenditori interessati a promuovere il Cilento attraverso i valori tradizionali della Dieta Mediterranea. Ad oggi già 30 realtà territoriali prenderanno parte al laboratorio.

Per iscriversi al gruppo di lavoro è necessario registrarsi al form  http://bit.ly/md_net.

Dopo i meeting internazionali di confronto tra i 13 partner, i Living Lab daranno inizio ad un anno di lavoro mirato a identificare e realizzare un’azione pilota sostenuta dal progetto MD.net.

Condividi.

Informazioni sull'Autore

Nato a Napoli (dove tuttora vive) nel 1973, è giornalista pubblicista e responsabile per l'area contenuti de "La Comunicazione". Laureato in Scienze della Comunicazione con tesi in marketing, alterna l'attività giornalistica con quella di consulenza. Ha collaborato anche con "Il Nuovo Salernitano", "ROMA - Cronaca Salerno" e "Metropolis".

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: