Panadas.

0

da lacucinaitaliana.it

  • 500 g farina di grano duro
  • 400 g polpa di agnello
  • 150 g lardo
  • 120 g strutto
  • prezzemolo
  • aglio
  • sale
  • pepe
  • farina

Per preparare le panadas mondate e private di scarti e parti grasse la carne; tagliatela a pezzetti, mettetela in una ciotola e cospargetela con un trito formato dalle foglioline del prezzemolo, mondate, e dallo spicchio d’aglio. Salate, pepate e lasciate marinare la carne così preparata al fresco. Intanto, preparate la pasta: mettete nell’impastatrice (o in una ciotola, se non ne disponete) la farina, lo strutto e tanta acqua tiepida, salata, quanta ne occorre per ricavare un impasto liscio e ben sodo. Pronto, lasciatelo riposare per circa un’ora, quindi stendetelo a mm 3 di spessore sulla spianatoia infarinata. Ricavatene 20 dischi del Ø di cm 12 e 20 del Ø di cm 6. Tagliate il lardo a dadolini e suddividetene metà fra i dischi più grandi. Unite un po’ di agnello marinato e il resto del lardo. Coprite con il disco più piccolo e sollevate i lembi di quello inferiore, pizzicando e premendo la pasta per saldare le due parti. Appoggiate le panadas ottenute sulla placca del forno leggermente unta con un po’ di lardo, quindi fatele cuocere per circa 45′.

Condividi.

Informazioni sull'Autore

Nato a Napoli (dove tuttora vive) nel 1973, è giornalista pubblicista e responsabile per l'area contenuti de "La Comunicazione". Laureato in Scienze della Comunicazione con tesi in marketing, alterna l'attività giornalistica con quella di consulenza. Ha collaborato anche con "Il Nuovo Salernitano", "ROMA - Cronaca Salerno" e "Metropolis".

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: