Gnocco di patate alla genovese.

0

Il Brunelleschi Hotel di Firenze aderisce al lockdown e sostiene il motto del momento: #iorestoacasa. Ma continua a regalare emozioni e ha pensato ad una coccola a distanza per chi rimane a casa e ama la buona cucina: l’Executive Chef Rocco De Santis regala la ricetta di un suo cavallo di battaglia, piatto ricco e consolatorio. Lo Gnocco, piatto signature proposto abitualmente nella carta del Ristorante 1 stella Michelin Santa Elisabetta (www.ristorantesantaelisabetta.it). È una speciale interpretazione della genovese campana, che evoca ricordi e stupisce per la sua originalità, e prevede l’utilizzo dell’agnello. In attesa di riaprire, De Santis fa sognare le papille gustative di quanti vorranno realizzare il suo piatto a casa, magari proprio in occasione del pranzo di Pasqua.

Campano di nascita, lo Chef Rocco De Santis è molto affezionato a quelli che definisce i “piatti del ricordo”, quelli della tradizione, che scaldano cuore e anima oltre a far gioire olfatto e palato. Nel Ristorante Santa Elisabetta, al primo piano della Torre bizantina della Pagliazza, edificio più antico di Firenze, li rivisita con una sintesi alleggerita e contemporanea.

Così, gli gnocchi della domenica e la sontuosa genovese, ragù dalle origine antiche, diventano Gnocco di patate con genovese di agnello. Il piatto nasce dall’idea di rivisitare una ricetta classica della cucina campana, la genovese, semplicemente sostituendo la carne di manzo con quella di agnello, valorizzato dalla crema di piselli e dal supporto aromatico del timo. Un piatto perfetto per augurare Buona Pasqua.

Condividi.

Informazioni sull'Autore

Nato a Napoli (dove tuttora vive) nel 1973, è giornalista pubblicista e responsabile per l'area contenuti de "La Comunicazione". Laureato in Scienze della Comunicazione con tesi in marketing, alterna l'attività giornalistica con quella di consulenza. Ha collaborato anche con "Il Nuovo Salernitano", "ROMA - Cronaca Salerno" e "Metropolis".

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: