Dalle Empanadas alla carne alla brace: El Porteño propone la migliore tradizione enogastronomica argentina con delivery e asporto.

0

Un modo differente per rimanere accanto ai propri clienti, dando a ognuno di loro la possibilità di continuare ad assaporare l’autentica tradizione della cucina argentina stando comodamente a casa propria.

I ristoranti argentini di Milano El Porteño, in attesa della riapertura secondo le direttive del Governo, hanno deciso di continuare ad offrire ai clienti la possibilità di apprezzare le migliori proposte enogastronomiche argentine direttamente a casa propria affidandosi alle formule Delivery e al Take Away.

Fabio Acampora, di Dorrego Company dichiara: “In attesa di poter nuovamente accogliere i clienti nei nostri ristoranti, abbiamo deciso di continuare a offrire il nostro servizio scegliendo come partners due delle principali piattaforme leader nel settore del food delivery. L’esperienza è ad oggi assolutamente positiva, permettendoci di lavorare al meglio e con responsabilità. Siamo certi che anche in futuro il food delivery sarà un’opportunità in più, sia per i ristoratori sia per i nostri clienti.”

 Aggiunge Sebastian Bernardez: “In un momento di grande emergenza sociale abbiamo optato per un approccio responsabile verso i nostri clienti, garantendo un servizio di qualità, sempre nella tutela assoluta della sicurezza e della salute di tutti gli operatori della filiera dal personale di cucina fino ad arrivare ai clienti.”

Sulla pagina https://www.elporteno.it/delivery/ si possono sfogliare i menù delivery e ordinare ciò che si preferisce contattando, dalle 12.00 alle ore 22:30, i seguenti numeri: 02.34537275 – 02.58437593 – 349.8459747, oppure scrivere una mail all’indirizzo delivery@porteno.it. Le consegne si effettuano dal lunedì alla domenica, in tutta Milano, dalle 19.00 alle 22:30.

Per chi invece preferisce la formula del Take Away, il ristorante di riferimento è El Porteño Arena di viale Elvezia 4.

Per ordinare basterà recarsi al ristorante o seguire le stesse modalità del delivery.

L’offerta gastronomica delivery de El Porteño propone un menù tradizionale. Tra gli antipasti non mancano certo le tipiche Empanadas in tre varianti (carne, pollo, prosciutto e formaggio) e il proverbiale Pata Negra iberico stagionato 32 mesi. Il menù prosegue entrando nel cuore della cucina argentina, la carne alla Parrilla (alla griglia), proponendo diversi tagli di carne teneri e saporiti cucinati lentamente alla brace, con cura e dedizione. Dal taglio tipico qual’è il Vacio (bavetta o taglio del sottopancia) all’Asado de Tira (costine di vitello), dal Bife de Chorizo (controfiletto di manzo) all’Entraña (diaframma), dal Gran Lomo (filetto di manzo) sino al galletto intero alla griglia o alle immancabili salamelle di maiale (chorizo).

In alternativa alla scelta a la carte c’è la possibilità di scegliere tra  Los Tres Nuevos Menú del Dia che offrono diverse combinazioni: Calafate (55,00 euro), Perito Moreno (120,00 euro) e Patagonia (200,00 euro).

Sulla preparazione e la cura nella consegna dei cibi interviene Alejandro Bernardez: “Ogni pietanza viene cucinata in un luogo unico, un LABORATORIO DEDICATO, nel rispetto delle misure precauzionali e dei requisiti igienico sanitari in linea con quanto disposto dalle autorità e dal Ministero della Salute. Siamo noi a preparare ogni piatto e siamo ancora noi ad arrivare nelle case dei nostri clienti, con ogni cura e attenzione possibile affinchè l’esperienza Porteño sia completa e sicura a 360°.”

Per quanto riguarda la carta dei vini, sempre consultabile sul sito https://www.elporteno.it/delivery/, oltre a una scelta attenta di raffinate etichette argentine, a partire da Malbec e Torrontes, primeggiano anche prestigiosi vini rossi e bianchi italiani, francesi, spagnoli, neozelandesi e statunitensi, oltre ad alcuni selezionati spumanti e champagne provenienti da Argentina, Italia e Francia.

El Porteno Milano menu Food Delivery

El Porteno Milano_3 MENU’ del giorno

El Porteno Milano menu Wine delivery

 

Condividi.

Informazioni sull'Autore

Nato a Napoli (dove tuttora vive) nel 1973, è giornalista pubblicista e responsabile per l'area contenuti de "La Comunicazione". Laureato in Scienze della Comunicazione con tesi in marketing, alterna l'attività giornalistica con quella di consulenza. Ha collaborato anche con "Il Nuovo Salernitano", "ROMA - Cronaca Salerno" e "Metropolis".

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: