La storica cantina Avignonesi, nata nel 1974 a Montepulciano e acquisita nel 2009 da Virginie Saverys, imprenditrice belga che ha portato la svolta verso un’agricoltura biologica e biodinamica, è diventata Società Benefit.

Ad accompagnare Avignonesi nel nuovo percorso di sostenibilità, è stato lo Studio Masotti Cassella. È stata così sancita anche a livello legale la vocazione aziendale di Avignonesi, leader nella produzione di vini toscani nobili, la cui attività imprenditoriale ora si fonde con la ricerca del beneficio comune in un’unica visione di impresa.

Il team guidato dalla partner Francesca Masotti e dal senior associate Matteo Castronovo ha assistito Avignonesi nell’adesione al nuovo modello giuridico di cui l’Italia è pioniera in Europa. Grazie a questo nuovo status, le società hanno ora la possibilità di affermare nello statuto societario, unitamente al perseguimento dell’utile, finalità di beneficio comune come elementi costitutivi dell’impresa.

In questo modo, Avignonesi vede riconosciuto secondo l’ordinamento giuridico italiano il suo modo di fare impresa, che coniuga la ricerca del profitto con il raggiungimento degli obiettivi di beneficio comune che da sempre si è prefissata e che sono stati appunto esplicitati all’interno del proprio statuto.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here