Cous cous di Cavolfiore con alici, capperi, olive e pomodori secchi, una ricetta dalla Val Venosta.

0
232

La Val Venosta è una zona rinomata e vocata alla produzione melicola di alta qualità. Ma nella parte più a nord di questa valle, ai piedi del passo Resia, l’estate si colora di nuove produzioni d’eccellenza: le Verdure di Montagna Val Venosta. Spicca su tutte il Cavolfiore della Val Venosta, croccante e delicato al palato, questo ortaggio vanta eccellenti proprietà e valori nutrizionali nonché un basso apporto calorico. Un vero e proprio scrigno di salute.

Il cavolfiore della Val Venosta ha un gusto discreto e delicatamente aromatico, ciò in virtù di un terreno dalle caratteristiche uniche per composizione, della posizione degli areali e del microclima di cui beneficia la valle. L’altitudine a cui viene coltivato, tra gli 800 e 1700 metri, e l’escursione termica che si verifica tra notte e giorno garantiscono un ortaggio dalla qualità eccellente. Una volta maturo, il cavolfiore di montagna viene poi raccolto nelle prime ore della mattina, quando il sole è ancora basso e le foglie sono chiuse, così da assicurarne una conservazione ottimale.

Il cavolfiore della Val Venosta è ricco di Vitamina C e K, di minerali quali Potassio, Fosforo, Calcio e Magnesio. Ad alto contenuto d’acqua, ricco di fibre e proteine è ideale per tutti coloro che vogliono seguire un regime ipocalorico.

Questo ortaggio di montagna si presta a essere consumato crudo, in insalata, o cotto in differenti preparazioni, in quanto mantiene intatte le sue proprietà nutritive e organolettiche. Le infiorescenze bianche dall’aspetto carnoso, quando mature, si schiudono tra le verdi foglie che abbracciano la testa, confezionando un bouquet di aromi e proprietà nutrizionali ineguagliabili, frutto della dedizione di contadini venostani che assicurano qualità della filiera e del prodotto, dal campo fino alla tavola.

I cavolfiori della Val Venosta sono disponibili da giugno fino alla fine di ottobre.

Val Venosta è sinonimo di colture d’eccellenza, non solo mele ma anche prodotti ortofrutticoli stagionali di indiscussa qualità, dal sapore unico e dall’inconfondibile croccantezza. Il cavolfiore della Val Venosta è un ottimo alleato per la salute di grandi e piccini.

In cucina.

Una ricetta facile e veloce in cui il cavolfiore è la star del piatto. Il cous cous di cavolfiore sorprende il palato con un gusto saporito e stuzzicante. Un primo piatto alternativo, decisamente leggero ma altrettanto ricco di gusto.

Ecco la nostra proposta: Cous cous di Cavolfiore con alici, capperi, olive e pomodori secchi.

Ingredienti:

  • 800 g cavolfiore
  • spicchio di aglio
  • 200 g di alici marinate
  • 7 pomodori secchi
  • 1 cucchiaio di capperi
  • 1 acciuga sott’olio
  • 2 cucchiai di olive taggiasche denocciolate
  • origano
  • sale
  • olio extravergine di oliva

Procedimento:

Per preparare il cous cous di cavolfiore con alici, capperi, olive e pomodori secchi rimuovete le foglie dal cavolfiore e staccate le cimette. Sciacquatele sotto l’acqua fresca corrente e frullatele in un robot da cucina a più riprese trasferendo i granuli ottenuti in una ciotola pulita.

Fate rinvenire i pomodori secchi in acqua tiepida per una mezz’ora, cambiando l’acqua a metà riposo. Poi strizzateli, tamponateli con carta assorbente e tagliateli a filetti sottili. Scolate i capperi e tritate la metà a punta di coltello. Tritate grossolanamente anche la metà delle olive. Pelate l’aglio e schiacciatelo con il palmo della mano. In una capiente padella fate scaldare un po’ di olio. Fatevi soffriggere l’aglio insieme ai capperi (tritati e interi), all’acciuga e alle olive tritate. Aggiungete anche i pomodori a filetti su fuoco vivace.

Versate anche i grani di cavolfiore, e mantecate sfumando con pochissima acqua (circa mezzo bicchiere: il cavolfiore dovrà restare croccante e al dente), sempre su fuoco vivace mescolando.

Correggete di sale, spegnete il fuoco e aggiungete le alici marinate a filetti, le olive restanti, una spruzzata di origano e un giro di olio a crudo.

Servite il cous cous di cavolfiore tiepido o freddo, a seconda del vostro gusto.

Per altre sfiziose ricette a base di prodotti Val Venosta consultate il sito http://www.vip.coop/it/ricette-notizie/ricette/25-0.html