Dopo la pizza, la mozzarella (e non solo), dal 9 luglio Bufala Fest sul Lungomare.

0
3

Un grande villaggio sul Lungomare Caracciolo di Napoli con l’obiettivo di esaltare il concetto di Sostenibilità e le peculiarità della filiera bufalina, legata al successo nel mondo della mozzarella ma che può dare di più, con il sapore e le proprietà della sua carne.

E’ “Bufala Fest – non solo mozzarella”, la kermesse che dal 9 al 17 luglio torna sul lungomare, offrendo al grande pubblico di Napoli e ai turisti stand di food con un’offerta gastronomica che va dalla mozzarella alla carne di bufala, in tutte le sue declinazioni, pizze, dolci e tanto altro, il tutto realizzato esclusivamente con prodotti della filiera bufalina.

Bufala Fest, organizzato dalla Diciassette Eventi, in collaborazione con il Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana DOP e il patrocinio di Regione Campania e Comune di Napoli, offrirà anche un ampio cartellone di spettacoli con musica e comicità, gli show cooking dei grandi chef e diversi talk tematici con operatori, esperti e rappresentanti delle istituzioni.

“Ai visitatori, oltre ad una varietà di proposte enogastronomiche – affermano gli organizzatori Antonio Rea e Francesco Sorrentino – offriremo un ampio e ricco calendario di eventi, pensati per coinvolgere le famiglie, offrendo un programma con diverse iniziative artistiche, culturali, ludiche e ricreative”. Il tema della sesta edizione di Bufala Fest sarà la Sostenibilità, un concetto che deve essere perseguito attraverso un percorso lungo e costante del consumatore in evoluzione, attento ai cambiamenti sociali, tecnologici, economici e alimentari. Il Bufala Village 2022, grazie alla sensibilità di partner e sponsor attratti dal tema scelto per questa edizione, sarà caratterizzato da un concept coinvolgente con l’obiettivo di promuovere un’idea di sviluppo sostenibile, in grado di soddisfare i bisogni del presente senza compromettere le generazioni future. La sostenibilità di filiera è oggi uno degli argomenti che riscuotono maggior interesse, una Filiera sostenibile è indice di qualità, di benessere, di economie di scala. Ritorna dopo lo stop covid anche la gara “I Sapori della Filiera” che coinvolgerà centinaia di operatori tra chef, pizzaioli e pasticceri, che si contenderanno lo scettro di migliore, proponendo ricette esclusive, a base di prodotti della filiera bufalina. Le avvincenti competizioni si svolgeranno in un’area dedicata, una vera e propria “Arena del Gusto” allestita sulla Rotonda Diaz, che ospiterà anche gli Show Cooking di importanti Chef che interagiranno con il pubblico. Un salto di qualità per il Bufala Fest 2022 è la partnership con la Scuola di Cucina “Dolce & Salato” che, sotto la guida esperta di due autorevoli Chef come Giuseppe Daddio e Aniello di Caprio, coordinerà tutte le attività di degustazione del Bufala Village.
(ANSA).