Fiano Love Fest, il gran finale a Lapio.

0
3

Domenica l’ultimo appuntamento con il Fiano Love Fest a Lapio. L’evento,  organizzato dal Comune di Lapio in collaborazione con la Pro Loco  Lapiana, ha riscosso un successo incredibile nei primi due giorni di  programmazione.

Venerdì 5 e sabato 6 agosto le strade del piccolo  borgo del Fiano sono state invase da visitatori provenienti da tutta  la Campania e soprattutto da appassionati di fuori Regione.

Dopo due anni di stop a causa della pandemia l’edizione di quest’anno  è stata un momento prezioso che ha coinvolto tutta la cittadinanza e  ha fatto sviluppare ancora di più quello che ormai è diventato un  brand riconosciuto in tutta Italia.

L’evento è riuscito alla grande  grazie al piano di sicurezza organizzato dall’Amministrazione
Comunale, grazie alla collaborazione di tutti gli addetti ai lavori e  le Forze dell’Ordine (impegnati i Carabinieri di Chiusano San Domenico  e di Montella, i gruppi comunali di Protezione Civile, la Polizia  Municipale Locale) e il supporto dell’intera cittadinanza.

La mission del Fiano Love Fest è la valorizzazione delle eccellenze  enogastronomiche di uno dei territori più ricchi del Sud Italia,  mettendo in rete le aziende creando un circuito virtuoso capace di  sottolineare l’importanza del settore vitivinicolo. Fiano Love Fest è  anche arte, cultura, con i banchi d’assaggio (a cura di ONAV Avellino)  e le visite guidate a Palazzo Filangieri che hanno avuto numerose  richieste.

L’attesa è per domenica 7 agosto, giornata di chiusura, che darà la  possibilità a chi ancora non ha avuto modo di partecipare, di non  perdersi uno degli appuntamenti più importanti e apprezzati  dell’estate in Irpinia. 

Tra gli altri eventi, è previsto  l’arrivo del treno turistico in partenza dalla stazione di Avellino  per intraprendere un suggestivo viaggio nel cuore dell’Irpinia alla  scoperta dei borghi e dei caratteristici vigneti immersi in uno  straordinario paesaggio tipico della provincia italiana.

Giunti a  Lapio, un servizio bus dedicato ha accompagnato i visitatori nel piccolo
borgo, potendo a scelta partecipare al trekking urbano, denominato anche “turismo a piedi” con l’opportunità di scoprire le bellezze  culturali, paesaggistiche e urbanistiche del centro storico. Presso il  Palazzo Filangieri, che sorge nel punto più alto di Lapio, sarà  presente una degustazione guidata.

L’evento è un intervento co-finanziato dalla Regione Campania a valere  sul POC Campania 2014-2020 “rigenerazione urbana, politiche per il  turismo e la cultura. Programma unitario di percorsi turistici di tipo  culturale, naturalistico ed enogastronomico di portata Nazionale ed
Internazionale”.