In occasione della Giornata Mondiale del Cane (26 agosto), TheFork, piattaforma leader per la prenotazione online dei ristoranti, ha raccolto alcuni consigli per portare il cane al ristorante in tutta serenità e ha selezionato 10 ristoranti in Italia dove gustare pranzi o cene in compagnia dei nostri “migliori amici”.

 

I cani al ristorante: dos e don’t

Sono ormai anni che i cani sono accolti  nei ristoranti, con il personale che spesso offre loro anche ciotole con acqua fresca e biscottini. Metodo del tutto impeccabile per la fidelizzazione del cliente che però, dal lato suo, spesso non è in grado di gestire il cane in questi contesti… Come fare quindi? Ecco un breve vademecum stilato da Gianfranco Cancelli, Istruttore Cinofilo e Presidente dell’Associazione il Collare d’Oro A.N.C.Ass. “APS”.

 

  1. Per trascorrere una serata tranquilla al ristorante e non trasformarla in un continuo STAI SEDUTO!, NO! ZITTO!, FERMO! basta essere coerenti sin dall’inizio. Un buon cane da compagnia sia esso di razza o no, adottato da un canile o trovato in autostrada oppure con problematiche comportamentali, deve avere un’ottima educazione. Perché un cane educato è un cane sereno!
  2. Non pensare che dargli un osso sia la soluzione a tutto: se il cane finisce l’osso prima del dovuto? Comunque la si metta, è un metodo poco costruttivo a livello educativo. Il cane deve sapere quando deve stare seduto e aspettare il nostro benestare per potersi muovere, se ciò viene tralasciato o tamponato con intrattenimenti, viene compromesso tutto.
  3. Non dargli assolutamente mai da mangiare dal tavolo sia al ristorante sia a casa. Il cane non riesce a discriminare il ristorante dalla sala da pranzo, per lui è solo cibo… Esercitatevi in casa, insegnate al vostro cane il “Terra Resta” (comando per farlo sedere e rimanere seduto) mentre siete a tavola, simulate anche con il guinzaglio e il collare legato alla sedia e se il cane si accuccia confortatelo con un “bravo” e una carezza ma… nessun dolcetto! Poi, gradualmente aumentate gli stimoli: sempre simulando in casa un “Terra Resta” vincolato alla sedia, cominciate ad alzarvi e ad allontanarvi progressivamente, questo è fondamentale per aumentare sempre di più il suo self-control. 
  4. Abitualo al contatto accidentale, potrebbe succedere che qualcuno urti involontariamente il cane o addirittura gli faccia male. In questo caso il cane non deve reagire in modo violento, un lamento è permesso, un abbaio anche, un morso assolutamente no. Quindi scavalcatelo, fatelo scavalcare da estranei, toccategli con un piede la zampa e la coda, insomma simulate incidenti del genere e se il cane non reagisce premiatelo con un bocconcino.
  5. Prima di entrare al ristorante ricordati sempre di fargli fare i suoi bisogni.
  6. Nella scelta del ristorante, cercane uno che sia il meno affollato possibile. Soprattutto se si tratta di in un pub o birreria dove gli animi sono più accesi: le urla e gli schiamazzi possono stressare il cane a tal punto da costringervi ad abbandonare il locale. Questa non solo sarebbe una sconfitta per voi ma potrebbe essere l’inizio di una cattiva abitudine per il cane: “son riuscito a farci andar via… ho vinto!”.
  7. Scegliete un tavolo un po’ appartato, senza cani nei dintorni ed evitate il più possibile interazioni con i vicini per scongiurare una sovraeccitazione e di conseguenza un aumento delle probabilità che il cane sbadatamente possa creare incidenti (rovesciare tavoli, far cadere bicchieri, attorcigliare il guinzaglio tra le gambe di sedie e tavoli). 
  8. Se insegnate questo al vostro cane, potete essere sicuri che sarà un ottimo compagno di uscite al ristorante!

10 ristoranti dove il cane… è di casa

Da Parma a Messina, passando da Grosseto, ecco una selezione di ristoranti con relative recensioni dove gli amici a 4 zampe sono benvenuti e che accettano il metodo di pagamento digitale TheFork PAY aderendo dunque all’iniziativa Italia al Ristorante: fino al 15 settembre TheFork regalerà 20€ di sconto a tutti i nuovi utenti che prenoteranno con il codice ALRISTORANTE in un ristorante con TheFork PAY (gallery qui).

 

Oasi Bianca Restaurant, Bagni (PR)

“Un ottimo pranzo in una bella location in mezzo al verde”.

La Cucina sul Lago, Bologna

“Mi sono recata lì assieme a due mie amiche e mio figlio leo (il cane), siamo stati trattati benissimo soprattutto le attenzioni verso leo da parte di tutti”.

Ristorante Vecchia Dogana, Lazise (VR)

“Gentilezza e ambiente interno elegante e accogliente, anche per chi ha un cagnolino con sé”.

La Debbia Ranch, Rocchetta di Vara (SP)

“Davvero un’ottima scoperta, grazie a TheFork, in un posto da scoprire!”

Nuovo Agriturismo Cargandino, Mezzomerico (NO)

“Agriturismo genuino, come non se ne trovano più vicino alle grandi città”.

L’Agricola Ristorante, Lainate (MI)

“Siamo rimasti piacevolmente colpiti da tutto. Dalla bontà dei piatti, i dolci su tutto, ma anche il resto, alla velocità del servizio”.

Il Casale di Roma, Roma

“Servizio buonissimo, cibo ottimo, cortesia e location stupenda, ci si torna sicuramente”.

La Giuncola e il Granaio, Grosseto

“Cibo buono con opzioni tipiche, carne e pesce. Dog friendly!”.

Ma Va?, Roma

“Sono rimasto molto soddisfatto dei sapori, delle tante scelte e della cordialità e disponibilità del proprietario e di tutto lo staff!”.

Agriturismo Il Daino, San Piero (ME)

“Agriturismo fantastico sia per il cibo che per il posto”.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here