Pancrazio, svolta green.

0
6

Pancrazio, industria conserviera fondata nel 1930 a Cava de’ Tirreni, è una delle più antiche industrie di trasformazione del pomodoro e dei suoi derivati, legumi lessati al naturale e preparati, prodotti speciali. Azienda storica e da sempre attenta all’innovazione e alla sostenibilità ambientale, ha deciso di avviare un processo di riqualificazione energetica dello stabilimento produttivo. Gli interventi di efficientamento sono stati progettati e realizzati da Samso Spa, Energy Service Company (E.S.Co.) milanese, con una sede a Salerno. Complessivamente gli impianti attivati nello stabilimento – due cogeneratori, illuminazione Led all’interno e impianto fotovoltaico sulla copertura – a regime produrranno il 65% dell’energia elettrica attualmente consumata dall’azienda e il 20% dell’energia termica. È prevista anche l’installazione nel parcheggio di una stazione di ricarica elettrica, con due connettori da 22 kW.

 

“Riteniamo che la salvaguardia dell’ambiente debba essere una priorità per le attività produttive, per un principio etico e poi anche economico – commenta Annibale Pancrazio, AD della Pancrazio S.p.A – . Abbiamo tagliato il traguardo dei 90 anni di storia e siamo ora alla soglia del passaggio generazionale alla quarta generazione della famiglia Pancrazio. Nel corso degli ultimi anni l’azienda ha conseguito tutte le certificazioni di qualità previste per un’industria di conserve alimentari, ben undici certificazioni, tra le quali, da cinque anni anche la certificazione ETICA SA 8000, che ha una spiccata attenzione alla salvaguardia ambientale, e che ritiene l’azienda una ricchezza e un patrimonio locale della collettività, in una città di provincia con pochissime realtà industriali. Siamo molto lieti di proseguire la partnership con Samso S.p.A. in questo percorso di efficientamento che ci renderà ancora più sostenibili”.

 

“Pancrazio è una di quelle aziende storiche italiane che hanno reso e rendono grande ancora oggi il Made in Italy nel Mondo – dichiara Gianpiero Cascone, AD di Samso SPA – . Quest’azienda diventa per noi tutti un esempio quando, anche in questo momento di incertezza, continua ad investire e credere nell’innovazione e nella sostenibilità come valori fondanti della propria organizzazione. Questi interventi complessivamente condurranno Pancrazio a raggiungere risultati molto importanti di saving ambientale, perché verranno ridotte le emissioni annue di Co2 per 294.000 tonnellate, risultato equivalente altrimenti prodotto dalla piantumazione di 15.000 alberi nell’area”.

 

Il progetto:

Dopo aver effettuato una attenta diagnosi energetica dei consumi dell’azienda, Samso ha proceduto all’attivazione di due cogeneratori, alimentati a gas. I macchinari, della potenza di 140 kWe e 207 kWe, sono in grado di produrre circa 420.000 kWh elettrici e 621.000 kWh termici all’anno.

Samso ha poi installato un impianto di illuminazione LED, sostituendo 179, tra lampade e plafoniere, nello stabilimento produttivo di 25.000 metri quadri, situato a Cava de’ Tirreni, in Zona industriale – Via L. Angeloni 1, garantendo all’azienda un risparmio annuo di 15.500 kWh.

È ora in corso l’installazione dell’impianto fotovoltaico, dalla potenza di 235.235 kWp che verrà montato sulla copertura a botte dello stabile. L’impianto sarà composto da 517 moduli in silicio monocristallino da 455 kWp e sarà in grado di produrre circa 290.000 kWh. L’energia verrà utilizzata in autoconsumo e destinata ad alimentare la stazione di ricarica. Tutti gli interventi sono realizzati in ESCO, senza anticipi da parte dell’azienda, Samso dunque fornirà negli anni a Pancrazio energia rinnovabile a prezzi scontati e si occuperà delle manutenzioni degli impianti.

 

Pancrazio è azienda a forte vocazione all’internazionalizzazione (con marchi propri registrati in diversi Paesi, tra cui Giappone, Corea, Australia, Sud Africa), e con focalizzazione nella produzione biologica, sia di legumi, che di pomodoro. L’azienda è una dei leader del settore per prodotti di alta gamma, lo testimoniano le undici certificazioni, tra le quali la c.d. “certificazione etica” (SA8000). www.pancrazio.it