Anche se con meno commensali, non rinunciamo al piacere della convivialità. Da New Food Gluten Free, idee di portate adatte a tutti, anche ai celiaci, tra gusto, tradizione e innovazione

Natale si avvicina ed è tempo di organizzarsi per le feste! Quest’anno, in tempi di Covid, tutto sarà un po’ diverso, tra divieti e persone care lontane che potremo vedere solo attraverso uno schermo, ma non vuol dire che dovremo rinunciare al piacere della convivialità tipicamente italiana di cenoni e pranzi, anche se con meno commensali. Per vivere al meglio questi giorni di festa, la soluzione migliore è quella di cucinare in casa alcune portate, poiché quando si prepara un pasto con amore, si mette dentro anche una piccola parte di sé, rendendo ogni piatto più buono, ma anche ordinare le restanti presso ristoranti, rosticcerie o sotto casa. Questo permetterà non solo di sostenere una categoria di lavoratori, quella dei negozi di vicinato, che vive un periodo di profonda difficoltà, ma anche di alleggerire il lavoro e lo stress di chi si metterà ai fornelli.

Del resto, mai come in questo 2020, a Natale le parole d’ordine potrebbero essere solidarietà e condivisione, per questo, il suggerimento è di preparare piatti che possano essere mangiati da tutti i commensali e, ad esempio, anche da chi soffre di celiachia. In questo caso è indispensabile che i cibi non vengano contaminati dal glutine, per questo abbiamo chiesto a una realtà conosciuta e apprezzata come la New Food Gluten Free – azienda leader del gluten free romano, che ha laboratori certificati ed utilizza materie prime genuine e di alta qualità – qualche consiglio e qualche suggerimento per un piatto gustoso, nutriente e alla portata di tutti i palati.

“Chi è celiaco quando è a tavola con persone non celiache deve sempre chiedere conferma di poter mangiare una determinata cosa, fare attenzione che i cibi con glutine non si trovino troppo vicini a quelli senza, e si trova a guardare piatti che sembrano molto invitanti, ma che lui/lei non possono assaggiare – spiegano Stefano Paciaroni e Lorenzo Meloni, fondatori di New Food Gluten Free -. Natale, però, è condivisione, spensieratezza ed allegria, per questo, se anche un solo commensale è celiaco, mettiamo a tavola tutti cibi senza glutine, che non vuol dire senza o con meno gusto, ma, semplicemente, accessibili a tutti e altrettanto buoni!”.

Ecco, dunque, alcune idee di menù per i prossimi giorni di festa. “Scegliete ricette e piatti semplici e deliziosi ma con abbinamenti culinari originali e sfiziosi. Piatti dagli ingredienti freschi e fragranti con prodotti di elevata qualità nutrizionale, che regaleranno ai vostri commensali salute, gusto e benessere per una tavola “gluten free” che certamente non dimenticheranno”, sottolineano ancora Lorenzo e Stefano.

Antipasti, primi, secondi e dolci: su cosa puntare, dunque? Per quanto riguarda gli antipasti, i fondatori della New Food Gluten Free suggeriscono bottoncini farciti, pizzette sfoglia, rustici, o blocchetti di parmigiane di melanzane o di zucchine. Mentre per quanto riguarda i primi piatti, in occasione della fatidica sera della Vigilia di Natale, si potrebbe optare per gnocchetti alle vongole o ravioli di farina di ceci, senza dimenticare un buon fritto di calamari e gamberi in crosta di mais. E per il pranzo di Natale, invece? “Anche qui, piatti di qualità, con un paio di assaggi che possono andare dal burger di ceci e zucca, agli spiedini di verdure fino alle polpette di zucca. Insomma, si può spaziare, giocandosela bene con i contorni e le cremine di accompagnamento”, aggiungono dalla New Food Gluten Free.

Che, poi, tiene a sottolineare: “La pasta all’uovo senza glutine può diventare la vera regina oppure un buon risotto, un regale tortellino in brodo, o ancora una lasagna vegana. Linguine al ragù di castagne, risotto fichi e burrata, pasta con pesto di pistacchi. E ancora risotto zucca e taleggio decorato con polvere di caffè. Queste le nostre proposte”. Infine spazio ai dolci, tra una giocata a carte e l’altra.

Immancabile, in questo senso, un buon panettone artigianale, così soffice e lievitato da far cedere anche i palati più difficili, o una buona crostata dal gusto leggero fatta con ingredienti naturali: è un dolce ottimo per ogni ricorrenza disponibile e in molte varianti; al cioccolato, ciliegia, albicocca o visciole. A chiudere anche un classico ciambellone, delizioso e profumato, realizzato con farine naturali.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here