A Pasqua a tavola con le ricette dell’Associazione Cuochi Salernitani firmate Setaccioro.

0
17

Per un pranzo di Pasqua con i fiocchi ci vuole un primo piatto perfetto. Beh, se poi le idee sono anche più di una non resta che leccarsi i baffi. A proporre gustose ricette pasquali ci hanno pensato gli chef dell’Associazione Cuochi Salernitani, che in collaborazione con il Pastificio Setaccioro di Cava de’ Tirreni (Sa), hanno elaborato due primi piatti con cui rendere il pranzo di Pasqua un’esperienza di gusto senza precedenti.

“Paccheri ‘Setaccioro’ con ragù di agnello e cipollotto glassato” e “Spaghettoni ‘Setaccioro’ con carciofo pestano croccante e gamberetti” sono le ricette elaborate dallo chef Luigi Di Ruocco, Presidente dell’Associazione.

«La nostra idea – commenta il prof. Luigi Di Ruoccoè stata quella di proporre ricette con prodotti che abbracciano l’intero territorio della provincia di Salerno, dall’Agro Nocerino Sarnese fino al Cilento. Si tratta di primi piatti semplici, ma gustosi perché raccontano il territorio e sono espressione di unicità, vanto delle nostre zone. Un ringraziamento particolare – continua Di Ruoccova al Pastificio Setaccioro, con cui da mesi abbiamo avviato una bella collaborazione che oltre che sulla bontà della pasta artigianale, elemento fondamentale della nostra scelta, poggia anche e soprattutto sulla genuinità della titolare Sara De Luca, che fa dell’uso di tecniche artigianali di produzione di pasta e del ricorso alla trafilatura in bronzo i suoi punti di forza».

«Porto con me un grande insegnamento di mio padre: la qualità è ciò che fa andare avanti nella vita – racconta Sara De LucaHo fatto mio questo suo insegnamento e lo custodisco gelosamente. È grazie a lui che quotidianamente dò il massimo nel mestiere di pastaia, perché anche se sono consapevole che è impossibile raggiungere la “perfezione assoluta” il continuo desiderio di scoprire nuovi segreti, di imparare nuove tecniche e di ampliare le conoscenze è lo stimolo che fa tendere alla perfezione, quindi alla qualità».

A Pasqua, dunque, sarà possibile deliziare i palati dei commensali con questi due primi piatti realizzati dall’Associazione Cuochi Salernitani e firmati Pastificio Setaccioro, uniti dal desiderio di valorizzare la qualità delle materie prime della tradizione salernitana.

Ecco le ricette dei due primi piatti:

“Paccheri ‘Setaccioro’ con ragù di agnello e cipollotto glassato”, ingredienti per 4 persone:
grammi 400 paccheri Setaccioro; grammi 400 polpa di agnello; grammi 80 olio evo “Colline Salernitane” Dop; grammi 100 cipolla tritata; grammi 100 carote tritate; grammi 50 sedano tritato; grammi 150 vino bianco; rosmarino e alloro; sale e pepe.
Procedimento:
Il giorno prima far marinare la polpa di agnello con le verdure tritate, le erbe aromatiche e il vino. Dopo 24 ore separare le verdure, la polpa e il vino. Far rosolare la polpa di agnello nell’olio evo; unire le verdure e far insaporire; bagnare con il vino della marinatura, procedere con la cottura con un buon brodo. Sbiancare i cipollotti e glassare con il fondo di cottura dell’agnello; cuocere al dente i paccheri ed insaporire con formaggio pecorino grattugiato o a scaglie e completare con i cipollotti glassati belli caldi o una julienne di cipollotti fritti ben croccanti.

“Spaghettoni ‘Setaccioro’ con carciofo pestano croccante e gamberetti”, ingredienti per 4 persone: grammi 400 spaghettoni Setaccioro; grammi 200 carciofi pestani per salsa; grammi 100 Olio evo; grammi 200 gamberi sgusciati; 1 spicchio d’aglio tritato; 4 carciofi piccoli interi; olio evo per friggere; sale pepe e prezzemolo tritato.
Procedimento:
Pulire i carciofi delle foglie più dure e conservarle; tagliare a julienne i carciofi e cuocere con olio evo, aglio tritato, prezzemolo ed un po’ d’acqua; tagliare i gamberetti a pezzetti ed insaporire a crudo con olio evo, sale, pepe. In acqua bollente unire le foglie dure dei carciofi e sale, cuocere gli spaghetti. Nel frattempo in padella, con olio evo e aglio tritato, cuocere i carciofi a julienne, prezzemolo tritato e sale, aiutandosi con acqua di cottura degli spaghetti. Friggere in olio evo caldo i carciofi interi da servire insieme agli spaghetti. A cottura degli spaghetti, insaporire con i carciofi ed in ultimo unire i gamberetti, spadellare e completare con prezzemolo fresco e olio a crudo. Impiattare, unire il carciofo intero ben caldo, prezzemolo tritato.

Per info e contatti:
Setaccioro – Pastificio Artigianale. Via Pasquale Santoriello 22 – 84013 Cava de’ Tirreni (SA) – Amalfi Coast. Web: www.setaccioro.it – Email: info@setaccioro.it – Mobile: +39 391 476 10 72