Alla scoperta di Siano con “Di Food in Tour” a chiusura del territorio Valle dell’Irno

0
4

Domenica 25 giugno alle 10:00 i partecipanti inizieranno la visita del caratteristico centro storico di Siano assieme all’Assessore alla Cultura e Istruzione Fortura Albano, fautrice preziosa della programmazione dell’itinerario culturale cittadino, il Consigliere allo Sport e Tradizioni Giuseppe Albano, il Presidente, Vicepresidente e Commissari della Commissione Pari Opportunità. La passeggiata, delle durata di circa tre ore, darà modo ai turisti di conoscere il borgo con i suoi scorci più caratteristici come le edicole votive in Via Casa Leo, i colorati Murales di Villa Spinelli e Via Corvino. Inoltre ci sarà l’approfondimento di due significativi luoghi di culto di cui la Chiesa della SS. Annunziata  con i dipinti e la Cappella della Consolazione, e la Chiesa dei Santi Patroni Rocco e Sebastiano, la più importante a Siano con il suo campanile e la Congrega del Rosario. A seguire un ricco break-colazione presso il Bar Sport Maria per approfondire l’antica arte del gelato e delle lavorazioni tipiche locali (granite, spumoni), utilizzando prodotti di montagna come la delicata fragolina di bosco, sarà l’occasione per ricevere i saluti di benvenuto del Sindaco Giorgio Marchese e dell’amministrazione comunale. Insieme si proseguirà per il pranzo presso il Ristorante-Pizzeria Il Rusticano, dove il menù sarà a base di pietanze territoriali come il mallone, candele spezzate a mano e ragù con la famosa braciola di capra.

Dopo pranzo ci sarà modo di visitare l’Azienda Agricola Berleo poco distante dal centro storico, oasi di pace immersa in un particolare contesto paesaggistico, per degustare olio extravergine d’oliva, vini autoctoni e apprendere le complesse tecniche di produzione dei due elementi simbolo princpale della Dieta Mediterranea e del benessere a tavola.

 

La Presidente del Gruppo CTG Picentia di Salerno Mina Felici ha sottolineato “Dopo tre anni circa ma con varie pause legate agli spiacevoli eventi che hanno condizionato le nostre vite, finalmente chiudiamo questo territorio ma solo in senso metaforico perché il nostro obiettivo è ritornare su questi luoghi per creare incoming turistico. Siamo pronte a farlo e andremo avanti determinate per concretizzare un progetto ampio e importante per Salerno e la sua provincia”.  La Vicepresidente e giornalista enogastronomica Annamaria Parlato ha aggiunto: “Dal 2017 Di Food in Tour crea esperienze autentiche e di alta qualità promuovendo un turismo sostenibile e di nicchia, puntando sulla valorizzazione dei prodotti locali, dell’artigianato, della cultura e delle tradizioni, offrendo esperienze autentiche che lasciano un’impressione duratura sui visitatori. Attualmente le associazioni possono svolgere un ruolo cruciale nel promuovere il turismo grazie alla loro capacità di aggregazione, rappresentanza e coordinamento tra gli attori del settore, offrendo ai viaggiatori l’opportunità di creare ricordi indimenticabili, di sviluppare una connessione più profonda con il luogo visitato e di vivere esperienze che vanno al di là del turismo di massa, consentendo di scoprire la vera essenza di una destinazione”. Il Food Blog 2Ingredienti Arte&Cibo sarà media partner dell’evento.

 

 

Il CTG (Centro Turistico Giovanile) è un’ Associazione nazionale senza scopo di lucro che promuove e realizza un progetto educativo e di formazione integrale della persona, attraverso momenti di crescita, di impegno e di aggregazione sociale, ispirandosi alla concezione cristiana dell’uomo e della vita, nel servizio alle persone e al territorio. Agisce nell’ambito del turismo giovanile e sociale, della cultura e dei beni culturali, dell’ambiente e del tempo libero, avvalendosi del metodo dell’animazione e rivolgendosi a tutte le fasce di età, in particolare a quelle giovanili. Nato nel 1949, il Ctg oggi si estende in tutta Italia con centinaia di realtà tra gruppi di base, circoli e centri di vacanza in località di grande richiamo turistico e naturalistico, con una rete diffusa di comitati provinciali e di consigli regionali, coinvolgendo ogni anno nelle proprie attività migliaia di persone. Il CTG è riconosciuto dal Ministero dell’Interno come Ente Nazionale con Finalità Assistenziali ed è altresì iscritto al Registro Unico Nazionale del Terzo Settore sezione “reti associative” e “Associazioni di Promozione Sociale”. Ulteriore riconoscimento ufficiale come Associazione è quello concesso dalla CEI. Il 2 marzo 2019 è stato stipulato un protocollo d’intesa con “I Borghi più belli d’Italia”, per valorizzare l’Italia e le sue bellezze e il 6 giugno 2019 con il MIC sull’educazione e formazione al patrimonio culturale. Nel gennaio 2022 con il Ministro del Turismo Massimo Garavaglia, si sono poste le basi per attuare azioni pilota supportate dal Ministero stesso, per la realizzazione del progetto di interesse comune “Le Città Ospitali”.