Con le uve Blanc de Blancs si produce il gustoso Trento DOC

0
41

Le uve Blanc de Blancs sono ampiamente conosciute per il loro utilizzo nella produzione di brut di alta qualità. Un esempio è il Trento DOC, che nasce da uve 100% Blanc de Blancs coltivate nella zona italiana del Trentino.

Il Trento DOC è un vino prestigioso con un carattere unico, fresco e complesso. Il processo di produzione del vino prevede diverse fasi, tra cui la selezione delle uve, la pressatura, la fermentazione e l’invecchiamento.

Il primo passo per la creazione del Trento DOC è la selezione delle migliori uve Blanc de Blancs dai vigneti. Queste uve vengono scelte in base al loro grado di maturazione, all’acidità e al contenuto zuccherino.

Una volta selezionate, vengono accuratamente raccolte a mano per evitare di danneggiare i frutti. Dopo la raccolta, le uve vengono immediatamente trasportate in cantina per la pressatura.

Il processo di pressatura delle uve Blanc de Blancs

Il processo di pressatura è fondamentale per produrre vini brut di alta qualità. Per il Trento DOC, le uve vengono pressate delicatamente per estrarre solo il succo dalla polpa. Questo succo subisce una fermentazione primaria in serbatoi di acciaio inox a temperatura controllata.

Il vino rimane a contatto con le fecce per diversi mesi per conferire complessità e profondità al suo sapore. Difatti, non appena si assaggia un bicchiere di vino Trento DOC si assaporano fin da subito le rotondità e le caratteristiche dei dettagli.

Al termine della fermentazione primaria, il vino viene imbottigliato e si procede a una seconda fermentazione in bottiglia. Questo processo, noto come “Metodo Classico”, crea anidride carbonica, che conferisce ai vini la loro caratteristica effervescenza.

Il vino viene affinato in bottiglia per almeno 15 mesi prima di essere sboccato e tappato. Talvolta si raggiungono i dieci anni di conservazione, prima di presentare i diversi tipi di Trento DOC.

Ogni giorno viene ripetuto il rituale del remuage, ovvero il rimestamento del prodotto affinché il sedimento si depositi sul tappo, così da uscire all’apertura. Mentre l’ultimo passaggio è destinato all’aggiunta della liqueur d’expédition: una ricetta segreta che caratterizza ciascuna cantina.

 

Il risultato finale è un insieme di sfumature gustative eccezionali

Il Trento DOC che ne deriva è un vino deliziosamente complesso che mette in evidenza le caratteristiche uniche delle uve Blanc de Blancs. I suoi sapori sono freschi e frizzanti, con note di agrumi e mela verde.

L’aroma del vino è delicato e floreale, con note leggermente acidule di lievito. Si abbina bene a frutti di mare, alle carni bianche e agli antipasti leggeri. Smorzano la stucchevolezza dei dolci esageratamente zuccherati, bilanciando così l’armonia alimentare.

In conclusione, le uve Blanc de Blancs sono dei vitigni essenziali per produrre vini di alta qualità come il Trento DOC. Non a caso, il processo di produzione di questo vino prevede un’attenta selezione, pressatura, fermentazione e invecchiamento per creare una bevanda alcolica di spessore, deliziosamente complessa e peculiare.

 

Il Trento DOC è un vino prestigioso, perfetto per le occasioni speciali o per accompagnare pasti leggeri. Ma soprattutto si sposa alla perfezione con gli eventi emblematici, in cui il solo pensiero del vino gustato durante i pasti funge da collante al ricordo e alla partecipazione.