Conclusa con grande successo la 21° edizione di “Gragnano Città della Pasta”, la tre giorni gastronomica organizzata e promossa dal Consorzio di Tutela della Pasta di Gragnano IGP con la collaborazione del Comune di Gragnano e della Regione Campania

0
38

Si è conclusa domenica 10 settembre con un successo straordinario di pubblico e di consensi, la 21esima edizione di “Gragnano Città della Pasta”, la kermesse gastronomica organizzata e promossa dal Consorzio di Tutela della Pasta di Gragnano IGP con la collaborazione del Comune di Gragnano e della Regione Campania.

Il Consorzio di Tutela della Pasta di Gragnano IGP archivia la straordinaria edizione targata 2023 di Gragnano Città della Pasta che per tre giorni, dall’8 a 10 settembre, ha animato la città di Gragnano con un fitto calendario di eventi, a tema enogastronomico e culturale, talk e seminari tematici, chef stellati e stand food, live performance e street art.

Oltre 30 mila visitatori, 15 mila porzioni di pasta distribuite, 14 chef all’opera, 7 postazioni di cucina on the road, 3 showcooking con Angelo Mattia Tramontano, I primi d’Italia, Antonio Ciotola, 14 ricette eseguite, 5 convegni, oltre 50 live show e spettacoli itineranti diversi ogni sera, 14 portoni aperti, il laboratorio ludico creativo con oltre 220 bambini coinvolti, questi alcuni dei numeri registrati alla 21esima edizione della manifestazione inaugurata venerdì 8 settembre alla presenza del Presidente del Consorzio, Massimo Menna, del Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, e del Sindaco di Gragnano, Aniello D’Auria, con il tradizionale “Taglio degli Spaghetti”.

 

Durante la kermesse è stato consegnato il Premio “Gragnano Città della Pasta” 2° edizione – istituito dal Comune di Gragnano – a Maddalena Fossati Dondero che, in qualità di Direttore della storica e autorevole rivista gastronomica, porta avanti il valore identitario della Cucina Italiana in maniera inclusiva, trasversale e globale; il Sindaco del Comune di Gragnano Aniello D’Auria, come segno di benvenuto e riconoscimento, ha consegnato le chiavi della città al noto regista, sceneggiatore e scrittore Ferzan Ozpetek che, domenica 10 settembre, è stato protagonista dell’incontro “A Tavola con Ozpetek” moderato da Monica Caradonna, giornalista, inviata Rai e conduttrice di Linea Verde Life.

 

“Gragnano Città della Pasta” 2023 ha celebrato anche l’importante traguardo del decennale dall’ottenimento del marchio di Indicazione Geografica Protetta, il primo riconoscimento comunitario di qualità assegnato alla pasta in Italia e in Europa, ed è stata l’occasione per inaugurare il Mulino Lo Monaco il cui restauro è stato realizzato dal Centro di Cultura e Storia di Gragnano e Monti Lattari “Alfonso Maria Di Nola” con l’importante contributo del Consorzio di Tutela della Pasta di Gragnano IGP.

 

Importante anche la partecipazione a Gragnano Città della Pasta dei prestigiosi Consorzi Nazionali (Consorzio di Tutela Mozzarella di Bufala Campana DOP, Consorzio Ricotta di Bufala Campana DOP, Consorzio del Pomodoro San Marzano DOP, Consorzio Tutela Grana Padano DOP, Consorzio per la tutela del Pecorino Romano DOP, Consorzio di Tutela Vitellone Bianco dell’Appennino Centrale IGP, Aprol Campania Società cooperativa Agricola) che, provenienti da diverse regioni d’Italia, hanno arricchito sinergicamente l’evento, portando le loro eccellenze e raccontando con passione e orgoglio tutto il buono del nostro Paese.