Di Food in Tour, tappa a Solofra domenica 28.

0
54

Il concetto di turismo di prossimità è diventato particolarmente rilevante negli ultimi anni, grazie a una serie di fattori. Uno di questi è l’aumento della consapevolezza ambientale, che ha portato molte persone a cercare alternative sostenibili alle vacanze tradizionali. Questa formula inoltre consente alle persone di scoprire luoghi interessanti nel proprio paese o nella propria regione, valorizzando le risorse locali e sostenendo l’economia locale. Le attività di turismo di prossimità possono includere visite a musei o monumenti storici nella propria città, escursioni in parchi nazionali o regionali, gite in bicicletta o a piedi lungo sentieri locali, esperienze enogastronomiche nelle vicine località vinicole o agriturismi, e molto altro ancora. L’obiettivo principale è godere di esperienze di viaggio piacevoli e significative senza la necessità di viaggiare a lunghe distanze. Da sei anni il progetto “Di Food in Tour” porta avanti questa filosofia con semplicità e professionalità, garantendo un’esperienza completa a 360° gradi.

La Presidente del Gruppo CTG Picentia di Salerno Mina Felici ha ribadito: “Con Solofra abbiamo quasi chiuso il cerchio relativo al territorio Valle dell’Irno, resta Siano come ultima tappa. Ci stiamo già attivando per un nuovo territorio da esplorare tra la fine del 2023 e inizio 2024. Siamo soddisfatte per come sia cresciuto il progetto nel tempo e soprattutto di aver promosso e valorizzato il territorio salernitano dal punto di vista sensoriale ed emozionale. Il progetto per un periodo è solo rallentato, ma non si è mai fermato, e prima o poi siamo certe che gli enti locali, lo utilizzeranno come importante strumento di marketing turistico-territoriale”.  Domenica 28 maggio alle 9:30 i partecipanti inizieranno la visita del caratteristico centro storico di Solofra, dopo i saluti ed il benvenuto del Sindaco Nicola Moretti e dell’Assessore alla Pubblica istruzione, Edilizia scolastica Mensa – Beni ed attività culturali – Tempo Libero Mariangela Vietri, il cui ruolo istituzionale è risultato fondamentale nella programmazione dell’itinerario culturale cittadino. Protagoniste della prima parte della passeggiata mattutina tra i monumenti di Solofra, coordinata dal Presidente della Pro Loco Domenico Cosimato, saranno nell’ordine: la Collegiata di San Michele Arcangelo (in cui ammirare la pala d’altare di Giovan Bernardo Lama, gli arredi lignei interamente ricoperti d’oro come il pulpito e l’organo, gli straordinari soffitti cassettonati in cui sono inseriti i dipinti di Giovan Tommaso e Francesco Guarini, la sacrestia con gli affreschi ispirati al Libro dell’Esodo e, al centro, l’affresco della Crocefissione che, dalla sua scoperta avvenuta durante gli ultimi restauri, resta ancora un mistero, che forse non sara’ mai risolto), la Cripta con il cinquecentesco affresco della Deposizione, opera di ignoto, ispirato ad una formella di Albrecht Dürer. A seguire un ricco break-colazione presso il Ristorante la Taverna del Principe adiacente alla centralissima Piazza San Michele. Si proseguirà subito dopo con la seconda parte del percorso presso il Palazzo Ducale Orsini (edificio monumentale ricco di storia, attuale sede del Municipio di Solofra, è frutto del sapiente lavoro dell’architetto Floro Campanile, impreziosito da maestranze cavesi) e il Museo della Concia per approfondire questa antica arte legata alla pastorizia che ebbe il periodo di massimo sviluppo in epoca normanna e angioino-aragonese sino a ridursi drasticamente alla fine del XVIII secolo. Dopo l’intensa full immersion nel patrimonio storico-artistico e antropologico di Solofra, inizierà l’approfondimento enogastronomico del territorio con la visita presso la Cantina della Collina, interessante realtà irpina inserita all’interno dell’Agriturismo Terranova, in cui i vini d’eccellenza e il pregiato olio extravergine d’oliva sono la massima espressione dell’agricoltura locale. A seguire pausa pranzo presso la rinomata Pizzeria AChiazz di Carlo Dattolo, in cui poter degustare le ottime pizze arricchite dai prodotti della tradizione come il mallone sciatizzo o la salsiccia pezzente e i succulenti antipasti con ingredienti di stagione. La dolce sosta post-pranzo presso il Gran Caffè Romano chiuderà in bontà l’ottava tappa del sessennale progetto. I titolari della superpremiata Pasticceria, i fratelli Raffaele e Gianfranco Romano, campioni in carica del miglior panettone al mondo e attualmente finalisti alla “Coppa del Mondo del Panettone” al Sigep di Rimini 2024, condurranno i visitatori alla scoperta dei laboratori e del tempio dell’arte dolciaria in cui poter rilassarsi grazie ad una “pausa caffè con sorpresa” ideata per l’occasione. La giornalista enogastronomica Annamaria Parlato, Vice-Presidente del Gruppo Picentia ha sottolineato: “Solofra gode della ricchezza enogastromica tipica dell’Irpinia, essendo a metà tra Avellino e Salerno. La Campania è rinomata per i suoi vini di pregio e Solofra non fa eccezione. Salumi, formaggi, carni e dolci rendono questa cittadina un polo del gusto tutto da scoprire. Inoltre l’ampia varietà di ristoranti e trattorie in cui poter assaggiare la cucina locale trasforma questo comune irpino in una meta votata all’accoglienza turistica, contribuendo a creare una reputazione positiva per la destinazione, ad aumentare la soddisfazione dei visitatori e a incoraggiare il turismo di ritorno”.

Il Food Blog 2Ingredienti Arte&Cibo sarà media partner dell’evento.

 

 

Il CTG (Centro Turistico Giovanile) è un’ Associazione nazionale senza scopo di lucro che promuove e realizza un progetto educativo e di formazione integrale della persona, attraverso momenti di crescita, di impegno e di aggregazione sociale, ispirandosi alla concezione cristiana dell’uomo e della vita, nel servizio alle persone e al territorio. Agisce nell’ambito del turismo giovanile e sociale, della cultura e dei beni culturali, dell’ambiente e del tempo libero, avvalendosi del metodo dell’animazione e rivolgendosi a tutte le fasce di età, in particolare a quelle giovanili. Nato nel 1949, il Ctg oggi si estende in tutta Italia con centinaia di realtà tra gruppi di base, circoli e centri di vacanza in località di grande richiamo turistico e naturalistico, con una rete diffusa di comitati provinciali e di consigli regionali, coinvolgendo ogni anno nelle proprie attività migliaia di persone. Il CTG è riconosciuto dal Ministero dell’Interno come Ente Nazionale con Finalità Assistenziali ed è altresì iscritto al Registro Unico Nazionale del Terzo Settore sezione “reti associative” e “Associazioni di Promozione Sociale”. Ulteriore riconoscimento ufficiale come Associazione è quello concesso dalla CEI. Il 2 marzo 2019 è stato stipulato un protocollo d’intesa con “I Borghi più belli d’Italia”, per valorizzare l’Italia e le sue bellezze e il 6 giugno 2019 con il MIC sull’educazione e formazione al patrimonio culturale. Nel gennaio 2022 con il Ministro del Turismo Massimo Garavaglia, si sono poste le basi per attuare azioni pilota supportate dal Ministero stesso, per la realizzazione del progetto di interesse comune “Le Città Ospitali”.

 

Per info e contatti:

CTG Gruppo Picentia-Mina Felici Presidente Picentia

ctgpicentia@gmail.com

+393497555596

PG FB www.facebook.com/CTGPICENTIA/

 

Prenotazioni:

 

info@difoodintour.it

www.difoodintour.it