Il Pomodoro San Marzano DOP a Tuttofood esempio d’integrazione di filiera.

0
30

Territorio, tradizioni, salubrità e qualità. Queste le principali caratteristiche che il Consorzio di tutela del Pomodoro San Marzano dell’agro sarnese-nocerino DOP ha messo in evidenza al TUTTOFOOD di Milano che si conclude oggi.

Nella principale fiera internazionale italiana dedicata al food business to business, è stato possibile promuovere un prodotto che, grazie al suo disciplinare, garantisce al consumatore la stessa qualità di un prodotto consumato da fresco.

A sottolineare l’importanza del primo prodotto italiano richiesto nel mondo, emblema della nostra cucina, la presenza presso lo stand del Consorzio del ministro dell’Agricoltura e della sovranità alimentare Francesco Lollobrigida e dello chef Gennaro Esposito.

 

Un prodotto leader della tradizione italiana – ha affermato il presidente del Consorzio di tutela Tommaso Romanoche è espressione di un territorio, l’agro sarnese-nocerino, dove ha generato un’economia solida e che adesso punta a conquistare sempre più consumatori consapevoli in grado di apprezzarne la storia e la qualità”.

 

L’ambasciatore della cucina italiana nel mondo ha nell’industria della trasformazione un importante alleato anche nelle attività di promozione e di valorizzazione. Il direttore dell’Associazione Nazionale Industriali Conserve Alimentari Vegetali (ANICAV) Giovanni De Angelis, presente a TUTTOFOOD ha ricordato come le industrie di conservazione del pomodoro, sostengono le iniziative del Consorzio, ritenendo che “il San Marzano possa crescere ancora di più ed essere da traino per l’intera gamma dei derivati del pomodoro”. “Sosteniamo con forza le attività di promozione nel mondo fieristico e la presenza a Tuttofood testimonia anche una grande capacità del Consorzio che rappresenta un’integrazione di filiera di produttori agricoli e di trasformatori che processano questo prodotto e lo mettono in scatola”.