Michael Jordan e famiglia sbarcano in Costiera Amalfitana per un’esperienza culinaria da sogno da Mamma Agata a Ravello

0
67

Da giorni i media nazionali e internazionali seguivano gli spostamenti nel Mediterraneo di Michael Jordan, con foto che lo ritraevano tra eventi ufficiali in Sicilia e selfie con i fan. Ma quando M’Brace, il suo superyacht lungo circa 75 metri, del valore di 100 milioni di dollari, è approdato nella rada di Marmorata, sotto Ravello, era chiaro a tutti che, dopo 5 anni, “Air” era ritornato in Costiera Amalfitana.

In compagnia della moglie, la modella americana Yvette Prieto, e delle due figlie, Jordan ha varcato i cancelli di Mamma Agata a Ravello, svestendo per un giorno i panni da leggenda del basket mondiale e concedendosi con la famiglia un’esperienza indimenticabile ai fornelli della scuola di cucina più amata dai turisti a stelle e strisce.

In T-shirt rossa e pantaloncini bianchi, Michael Jordan ha scelto un menù tradizionale, basato principalmente su prodotti di stagione, coltivati biologicamente nei giardini terrazzati a picco sul mare. Chiara Lima, coadiuvata dai figli Mario e Paola Petti, dopo lo stupore iniziale di ritrovarsi al cospetto del mito dell’NBA, con la sua inconfondibile silhouette che sfiora i due metri di altezza, hanno messo gli ospiti a loro agio, complice anche la socievole simpatia della famiglia Jordan, desiderosi di osservare le varie fasi di preparazione dei piatti da loro scelti. Dalla classica pizza fritta napoletana alla parmigiana di melanzana, passando per le polpette al sugo, la salsa alla bolognese e il tiramisù: è stato un continuo di domande, curiosità, aneddoti e risate! Al termine del pranzo, sotto un fresco e rigoglioso pergolato di buganvillea in fiore, il cestista ha affettuosamente ringraziato tutti per l’accoglienza e l’ospitalità riservatagli, portando con sé sullo yacht la celebre torta al limone di Mamma Agata, insieme al libro di cucina “Mamma Agata: simple and genuine” e una buona scorta di prodotti a marchio Mamma Agata, come la salsa di pomodoro e l’olio extravergine di oliva.

Riavvolgiamo brevemente il lungo nastro dei ricordi: tutto ha inizio negli anni Cinquanta del secolo scorso, quando Agata, una giovane tredicenne con la passione innata per la cucina, preparò dei piatti che per la semplicità degli ingredienti e il gusto intenso ammaliarono il palato di Humphrey Bogart che, da quel giorno, cominciò a chiamarla affettuosamente “baby Agata”. Dopo di lui, altri personaggi famosi come Susanna Agnelli, Jacqueline Kennedy ed Elizabeth Taylor (solo per citarne alcuni) hanno apprezzato la cucina tradizionale di Mamma Agata. Negli ultimi anni il testimone è passato alla figlia Chiara che, con il suo inglese fluente e una vivacità coinvolgente, ha snocciolato segreti culinari a Pierce Brosnan, Joanne Kern, Sela Ward, Kurt Warner, Fred Whitfield, Alfie Boe, Andrew Zimmern, Woody Harrelson, Jalen Rose, Mark Ruffalo, Jared Goff e molti altri. Una passione di famiglia, insomma, che si trasmette anche alle nuove generazioni con rinnovato slancio: Mario e Paola, cresciuti a pane e fornelli, stanno raccogliendo a piene mani l’eredità della nonna Agata e dei genitori Chiara e Gennaro, facendone un proprio bagaglio di sapori e saperi.