Ristorante Bellini di Napoli, più di 70 anni di storia con piatti dal sapore mediterraneo

0
356

a cura di Emilia Sensale.Vi sono storie che cominciano da una sorta di scommessa che si fa nei confronti del destino. Una scommessa vinta nutrendosi di passione. Il Ristorante-Pizzeria Bellini di Napoli è la testimonianza di quanto sia grande il potere dei sogni e di quanto sia importante aver fiducia nelle proprie capacità.

Ubicato nell’incrocio tra Port’Alba, Piazza Bellini (dalla quale prende il nome), Via San Sebastiano e la strada dove c’è il Conservatorio San Pietro a Majella, il Ristorante Bellini è nato il 7 maggio del 1946 e ha festeggiato, infatti, più di settanta anni di attività. Gennaro e la moglie Vincenza coinvolsero le loro energie economiche e fisiche in un progetto che sbocciava in pieno dopoguerra, mentre la città partenopea cercava di riprendersi dalla distruzione del conflitto mondiale, e per farlo usarono una formula rivelatasi vincente: piatti con prodotti rigorosamente di qualità e a prezzi contenuti. Col tempo il ristorante crebbe e il loro motto, ripetuto incessantemente al personale, era: “Guagliù, m’arraccumanno, quanno ‘a gent s’aiza ‘a tavola s’adda arricurdà e nuje!”. Oggi, il ristorante è gestito egregiamente dalla famiglia Tommasino, che segue l’antico motto familiare alla perfezione proponendo ai clienti piatti dal sapore indimenticabile, prelibati e semplici, di tradizione e soprattutto di qualità.

Una nota da evidenziare è proprio l’ubicazione del locale, in un punto davvero ricco di storia dove si incrociano alcune delle strade più importanti della città, a pochi passi da Piazza Dante e da Piazza Cavour (raggiungibile da Via Costantinopoli, che ha inizio proprio con Piazza Bellini) con le loro rispettive fermate della metro, ma soprattutto nel Centro Storico di Napoli, a pochi metri da monumenti e altre testimonianze dell’immenso patrimonio storico, artistico e culturale della città conosciuto in tutto il mondo. Il ristorante ha un’ampia area per tavolini esterni, al piano terra c’è la cucina con l’area di accoglienza e vi sono poi due ampie sale al piano superiore, contraddistinte da due affascinanti balconi che affacciano sulla strada che da uno sguardo esterno mostrano al centro il caratteristico mosaico maiolicato con l’antico logo del locale, che mostra la piazza come era tanti anni fa. Ed è ai tavoli del Ristorante Bellini, in un’atmosfera dolce e accogliente nella cornice dei colori solari delle sale, che si possono assaggiare le prelibatezze tipiche di un locale che propone piatti della tradizione gastronomica napoletana e in generale della cucina mediterranea.

Fiore all’occhiello è il cartoccio di linguine e frutti di mare, ricco e glorioso piatto dove la pasta cattura tutti i profumi e i sapori di cozze, vongole, lupini, polpo, calamari e fasolare grazie alla particolare cottura al cartoccio. La pizza è davvero verace, con un lungo elenco che va dai gusti più classici alle versioni gourmet della cosiddetta lista di pizze d’élite, oltre alle novità come la pizza Mura Greche, ideata come dedica al sito archeologico a cielo aperto presente nella vicina Piazza Bellini. Si tratta di una pizza quadrata, con quattro ripieni differenti ai quattro lati con ingredienti che seguono la stagioni, poi al centro pomodorini gialli e rossi incorniciano ricotta e melanzane che ricordano la centrale statua di Vincenzo Bellini situata nella omonima piazza. Il Ristorante-Pizzeria Bellini è aperto a pranzo dal lunedì alla domenica dalle ore 12,30 alle 16,30 e a cena dal lunedì al sabato (domenica sera è chiuso) dalle ore 19 alle 00.30.