Il 9 ottobre in tour a Milano il Tram della Dolcezza di AMPI

0
22

Per la prima volta AMPI – Accademia Maestri Pasticceri Italiani incontra il pubblico milanese con un’iniziativa speciale: il 9 ottobre infatti gli Accademici saranno protagonisti sul Tram della Dolcezza, ovvero di un goloso tour, a bordo di un tram brandizzato, che li porterà ad offrire in anteprima il “Dolce Accademia”, creato appositamente per celebrare i 30 anni di AMPI. Ad ogni fermata, infatti, i Maestri scenderanno dal tram per incontrare il pubblico e distribuire una limited edition del cake da viaggio morbido e profumato alle mandorle e agrumi canditi (arancia, limone e mandarino).

L’iniziativa che si svolge nell’ambito della due giorni del XXVII Simposio Pubblico AMPI nasce per trasmettere i valori che ispirano Accademia, quali qualità, passione, artigianalità e innovazione,  dedizione al lavoro, fare squadra, sempre nel rispetto della tradizione, ma con uno sguardo al futuro.

Tram della Dolcezza

Il “tour della dolcezza” di AMPI prevede una serie di tappe nel centro cittadino di Milano e si concluderà in Piazza Duomo per una foto celebrativa di gruppo, una passeggiata in Galleria Vittorio Emanuele II e un’ultima sosta durante la Golden Hour.  Le tappe saranno in: Via Cesare Cantù, ore 12:00, Piazza Fontana, ore 12:45, Piazzale Stazione Genova, ore 13:45, Piazza Fontana, ore 14:45, Via Cesare Cantù, ore 15:30, Piazza Fontana, ore 16:15.

Il Tram della Dolcezza è un veicolo, non solo fisico: è un mezzo che porta al grande pubblico tutti i valori legati all’alta pasticceria promossi dai Maestri AMPI. Si tratta di una strategia di comunicazione inusuale per un’Accademia storica – creata nel 1993 – che però si inserisce perfettamente nella strategia di una nuova visione: aperta allo scambio e alle sinergie, lungimirante e con un’attenzione particolare alla crescita dei giovani.

 

Il XXVII Simposio Pubblico AMPI prosegue il 10 ottobre con il convegno “Il laboratorio dello stupore – I percorsi di sviluppo della pasticceria tra estetica, etica, contaminazioni e artigianalità”,  presso la Fondazione Prada (Milano, Via Lorenzini 14) con relatori di spicco nazionali e internazionali, eccellenze ciascuno, nel proprio mondo. Tra i nomi coinvolti Norbert Niederkofler, Patrick Roger, Davide Oldani, Riccardo Monco e Sadaharu Aoki.