Il nuovo menu invernale del Ristorante da Berti tra piatti della memoria e creatività

0
141

Per la stagione fredda, il menu del Ristorante da Berti si rinnova arricchendosi di piatti che sanno evocare memorie e scaldare il cuore, ma anche stuzzicare la voglia di novità di una clientela metropolitana sempre più esigente. Le nuove proposte esprimono al meglio l’idea di tradizione milanese rivisitata attorno a cui si sviluppa la cucina del Resident Chef Fabio Carotenuto, che celebra i grandi classici meneghini in uno stimolante dialogo con il presente.

Così, immersi in un ambiente dall’eleganza intima e calda, al cospetto dell’antico camino o sotto la volta dipinta della sala affreschi, si può giocare con il gusto e i ricordi grazie ai Ravioli all’ossobuco, nei quali la carne si fa ripieno e il più classico abbinamento con il risotto è richiamato dalla fonduta di parmigiano alla quale i pistilli di zafferano conferiscono l’inconfondibile colore giallo. Completa il piatto l’agra freschezza dell’immancabile gremolada.

Il Risotto alla milanese con ossobuco resta comunque una pietra miliare del menu, assieme a una selezione di piatti unici pensati soprattutto per chi, anche con poco tempo a disposizione in pausa pranzo o per un incontro di lavoro, desidera comunque concedersi un appagante momento di gusto. Tra le nuove proposte, il Risotto con straccetti di filetto di manzo e funghi porcini, il Riso al salto con pluma iberica, per il quale è stata selezionata una pluma da maialini allevati allo stato brado, completato con un’emulsione di burrata e basilico, pomodorini confit rossi e gialli, ma anche la possibilità di fuori menu più audaci come il riso abbinato al rognone trifolato.
Passando ai secondi piatti, la ricerca di innovazione nel rispetto della tradizione è evidente nel Filetto di manzo “alla bavarese” al pepe verde, dove la variazione è cromatica e viene data dall’utilizzo delle patate viola per il purè. Oltre all’immancabile Costoletta alla milanese, servita con maionese agli agrumi e patate chips, tra le novità si fa notare il Filetto di vitello alla birra, cotto a bassa temperatura e ripassato al forno, e completato con salsa alla birra e una macedonia di cavolfiori, broccoli, carote e zucchine, verdure croccanti che richiamano una ratatouille.
Alla già importante selezione di pregiate varietà di carne da tutto il mondo proposte alla griglia, vanto della cucina del ristorante, nel menu invernale si aggiunge la varietà Sashi Choco beef finlandese, derivata da bovini nutriti a fave di cioccolato per renderne la carne più dolce. La continua ricerca dell’eccellenza che caratterizza la filosofia del Ristorante da Berti, consente di gustare anche varietà di carne fuori menu, come per esempio la Marchigiana disponibile previa prenotazione.

Un giorno alla settimana viene dedicato alla celebrazione del bollito, che lo Chef Carotenuto prepara con biancostato, cappello del prete, gallina, cotechino e testina, e accompagna con verdure bollite, purè, salsa verde, salsa al rafano e mostarda. Rito che si completa con la preparazione dei tortellini in brodo. Infine, con l’arrivo della prima brinata, come da regola, sarà possibile gustare una classica cassoeula, uno tra i piatti fuori menu che lo chef propone occasionalmente nella loro versione più tradizionale.
Per concludere in dolcezza, la lista dei dessert si arricchisce di una proposta a base di zabaione, un classico dell’inverno declinato in questo caso in versione semifreddo.

Ristorante da Berti
Nata come stazione di posta con annessa locanda intorno alla metà dell’Ottocento, l’antica trattoria da Berti è un locale storico dove, da oltre centosessant’anni, si ritrovano importanti personalità della vita politica, artistica e culturale della città. A inizio 2022 viene rilevata dai fratelli Dante e Giuseppe Di Paolo, conosciutissimi nel panorama della ristorazione milanese con il brand A’ Riccione, tra i più rinomati ristoranti di pesce della città. Dopo un anno di ristrutturazioni, oggi è una location completamente rinnovata nello stile e negli spazi che convive in perfetta armonia con la Milano dei grattacieli e degli edifici avveniristici alle sue spalle. Quattro sale interne, tra il calore accogliente della sala camino e la volta dipinta della sala affreschi, e un’ampia veranda con dehors e pergolato affacciato sul giardino: un meraviglioso angolo verde nel cuore della città. In cucina Fabio Carotenuto, milanese doc, che da Berti propone l’autentica cucina milanese, rivisitata con quel tocco di modernità che si addice alla Milano contemporanea: dal classico Risotto alla milanese o al salto, ai piatti della tradizione come l’ossobuco, oltre a un’ampia selezione di carne alla brace e alla griglia.

Da Berti
Via Francesco Algarotti, 22
Milano
Tel. +39 02 6694627
info@daberti.it
Chiuso domenica sera e lunedì

 https://www.daberti.it/

 @daberti.milano

 @ Da’Berti