Ceci di Cicerale

0
180

IL LUOGO

Cicerale è un comune della Provincia di Salerno che conta 1282 abitanti.

Situato sul fianco destro dell’alta valle del fiume Alento, su uno sprone del monte San Leo (667 m).

Presenta una caratteristica struttura allungata, con una duplice fila di case disposte ai lati di un’unica strada. Monte Cicerale è più in alto, sullo stesso versante.

DESCRIZIONE

Il nome Cicerale testimonia una produzione importante sin dal Medioevo: “terra quae cicera alit” (terra che nutre i ceci), recita lo stemma del paese che raffigura tra le altre cose una pianta di ceci intrecciata con una graminacea.

Il cece di Cicerale è piuttosto piccolo ed è caratterizzato da un colore leggermente più scuro rispetto alla norma; per il suo basso contenuto di umidità alla raccolta si conserva per molto tempo e tende ad ingrossarsi notevolmente in fase di cottura; è molto apprezzato per le sue qualità organolettiche ed è impiegato in numerose ricette locali.

COLTIVAZIONE

Per coltivarlo si seguono i criteri dell’agricoltura biologica, non si usano prodotti chimici e non si fa irrigazione.

La raccolta, avviene alla fine di Luglio.

Quando il seme è maturo le piante ormai secche vengono estirpate in campo e lasciate in loco ad asciugare, fino a che non sono abbastanza secche per la trebbiatura. Si appoggiano le piante su sacchi di iuta, si coprono e si battono con grossi bastoni di legno oppure si trebbiano con una piccola trebbiatrice posta a ridosso del campo e alimentata a mano. Il terreno accidentato e la presenza sulla pianta di baccelli molto vicini al terreno impediscono l’utilizzo di una trebbiatrice semovente.

VALORI ENERGETICI

Il cece di Cicerale è un alimento altamente energetico ma povero di grassi. Nello specifico esso contiene:

CARBOIDRATI                      55%

PROTEINE                              25%

GRASSI                                    4%

FIBRA                                       4%

SOSTANZE AZOTATE           5%

La loro principale proprietà è diuretica, al punto da eliminare l’acido urico ed alcuni cloruri. Oltre che protidi, vitamine C e B, contengono lipidi, sali minerali e sono ricchi di potassio.