Festa della Castagna di Montella Igp, bilancio record per l’edizione 2022.

0
3
La castagna Igp protagonista indiscussa dell’ultima edizione della Festa che si è tenuta a Montella.
Un’edizione ricca di sorprese che ben rispecchia il progetto di rinnovamento pensato dall’Amministrazione Comunale per rilanciare un appuntamento che ha innalzato il livello della propria offerta al fine di soddisfare visitatori esigenti, provenienti da ogni parte della Campania e delle regioni limitrofe.
Un pubblico di appassionati di cucina e prelibatezze locali che hanno trovato nella 38esima edizione della “Festa Castagna di Montella Igp”, una risposta idonea alle proprie aspettative.
La festa di quest’anno segna, infatti, un nuovo capitolo, un nuovo percorso del gusto che è esperienza dei sensi e opportunità per il territorio. Da qui la volontà di modificare il nome della rassegna e sostituire il termine di Sagra con quello di Festa. Una scelta condivisa da tutta l’Amministrazione Comunale guidata da Rino Buonopane, il quale, nell’esprimere soddisfazione per la riuscita dell’evento ha ribadito la volontà di proseguire nel solco di questa edizione dal profilo qualitativo altissimo.
“Il successo della Festa è confermato dai numeri e dal consenso del pubblico di visitatori – esordisce la fascia tricolore – Nonostante la pioggia ci abbia penalizzato per qualche giorno, si è registrato un costante sold-out, a Montella e, nelle strutture ricettive dei comuni limitrofi. Un dato che evidenzia quanto le rassegne enogastronomiche, organizzate con cura e dovizia di particolari, siano strumenti validi per promuovere le nostre potenzialità e attrarre il visitatore. Motivo per cui, abbiamo voluto prolungare la festa per un altro weekend: visto il maltempo che ci ha colpiti era opportuno e doveroso andare incontro alle esigenze dei tanti che hanno investito nella Festa Castagna di Montella Igp e, sicuramente, le presenze registrate ci hanno dato ragione. Resta, quindi, ferma la volontà dell’Amministrazione di continuare a scommettere su eventi legati alla naturale vocazione agricola del territorio per divulgare la conoscenza delle bellezze paesaggistiche, storiche e enogastronomiche di Montella”.
I numeri dell’edizione 2022 hanno superato quelli del periodo pre-pandemia con un consistente allargamento dell’area di provenienza dei visitatori. Montella si conferma così, cuore nevralgico di un patrimonio agroalimentare, raro quanto prezioso, un territorio che ha da sempre intrecciato la sua storia, economica e culturale, ai castagneti da frutto che disegnano gran parte del paesaggio. La castagna, per secoli collante sociale dell’economia locale, è stata ambasciatrice potente per la promozione delle attività commerciali e produttive, trasformando, come da previsione, il centro altirpino in una meta turistica competitiva e attrattiva. Ogni giorno, famiglie, giovani, bambini e anziani hanno potuto godere delle numerose esperienze offerte nel corso della Festa. Attesissimi gli show-cooking che hanno saputo coniugare gusto e spettacolo e, molto apprezzate, le tante occasioni di esperienze immersive nella storia, nell’arte e nella cultura di Montella. Comprova che il cibo ben si sposa con ogni tipo di forma artistica e culturale: dalla musica all’arte, dall’architettura all’artigianato. Ma il merito del successo va anche ad un grande team che ha sposato appieno lo spirito della festa.
“Desidero esprimere un ringraziamento a tutto il meraviglioso gruppo che ha reso possibile questo esito – conclude Buonopane – dagli standisti, alle associazioni, alla pubblica sicurezza, a chi ha curato i servizi, fino alla meravigliosa comunità di Montella. Tutti hanno contribuito con grande impegno e affiatamento al risultato. Il nostro è un territorio che ha tanto da offrire. La partecipazione straordinaria mi fa guardare positivamente al 2023 e alla prossima edizione della Festa Castagna di Montella Igp”.