È il ristorante McDonald’s tra i più innovativi e all’avanguardia in Italia. Una struttura che si distingue per il design e l’architettura post industriale degli interni, con un’atmosfera vintage ma allo stesso tempo smart, con McDrive, McCafè e playland dedicata ai bambini e al gioco. Un impatto occupazionale notevole, con 50 giovani dipendenti già a lavoro all’interno del locale, che sorge sulla SS18 Tirrena Inferiore (all’incrocio con la traversa Carmine Turco).

Un taglio del nastro sobrio e minimal, in rispetto di tutte le vittime del Covid e delle normative di contenimento della curva pandemica, a cui hanno preso parte la Sindaca di Battipaglia Cecilia Francese e il partner McDonald’s per le province di Salerno e Potenza Luigi Snichelotto, rinviando la festa per l’apertura e il brindisi augurale alla tarda primavera-estate.

È un tuffo nel passato, perché tutti quanti noi da bambini siamo passati al McDonald’s – esordisce la sindaca Cecilia Francese, muovendosi tra i kiosk e ammirando la nuova struttura, mentre tiene tra le mani un palloncino McDonald’s –  La percezione è molto bella, soprattutto per i tanti ragazzi che lavorano qui, pronti per questa nuova impresa. Ringrazio McDonald’s per aver scelto Battipaglia. Stiamo proseguendo nella riqualificazione del rione Carmine Turco e pensiamo di continuare in questo progetto di rigenerazione urbana, in cui si inserisce la nuova struttura dedicata al food. Grazie a McDonald’s per questa doppia opportunità: giovani di Battipaglia assunti in un posto piacevole e il contributo alla realizzazione  della nostra visione di potenziamento urbanistico. Immagino questi spazi pieni di bambini, adulti, famiglie già da oggi, a mangiare Big Mac”.

“McDonald’s crede molto nell’Italia, con progettualità molo complesse e articolate. Siamo molto orgogliosi del ristorante di Battipaglia, perché si tratta di pianificazioni che partono da lontano, tra scouting e identificazione del territorio, con il coinvolgimento di tanti dipartimenti e team di lavoro”, sottolinea Luigi Snichelotto.

È sulle potenzialità occupazionali, inoltre, che si concentra il partner McDonald’s: “50 giovani neo assunti, formati e inseriti a pieno regime già il 22 novembre scorso – prosegue Snichelotto – Una possibilità di inserimento lavorativo strutturato, con percorsi non temporanei, che possono tradursi in un’opportunità concreta per la vita, con contratti e tutele aziendali, in una prospettiva futura di progressione di carriera. Ringrazio per il prezioso sostegno tutto il personale McDonald’s e le maestranze che, insieme ai direttori, hanno realizzato un lavoro impossibile, in tempi record, con responsabilità e lungimiranza. Una realizzazione tutta italiana con una visione internazionale e glocal”.

“Il ristorante ha un grande potenziale, sia in termini di comunità, perché è stato fortemente voluto, che di performance. Ci aspettiamo un grande risultato – afferma Manuela Fulgenzi, Customer Experience McDonald’s Italia – È il locale più innovativo e all’avanguardia aperto ad oggi, con strutture tecnologiche, una corsia drive a due punti d’ordine (innovazione assoluta di quest’anno su tutto il territorio italiano). McDrive e McCafè, oggi diventato il nostro bar all’italiana. Siamo pronti a soddisfare ogni richiesta, i ragazzi sono molto in gamba, con l’inserimento di 50 persone già formate”.

A ciò si aggiunge la tracciabilità della filiera, con l’85% di prodotti e materie prime italiani.

LE INIZIATIVE FUTURE. L’apertura ha coinciso, inoltre, con l’ufficializzazione delle nuove iniziative a sostegno delle fasce sociali più deboli, che coinvolgerà, dall’inizio del 2022, anche l’area di di Battipaglia.

Oggi annunciamo l’iniziativa “Sempre pronti a donare” che partirà a metà gennaio, con la previsione di 4mila pasti, distribuiti tra Salerno e Potenza, con l’inclusione anche di Battipaglia, con un progetto a favore della mensa dei poveri gestita da Padre Don Ezio Miceli, oltre alle collaborazioni consolidate con le associazioni L’Abbraccio (Salerno) e Madre Teresa di Calcutta (Potenza), tutte vicine al Banco Alimentare. Cerchiamo di fare la nostra parte per chi vive in maggiori difficoltà – evidenzia Luigi Snichelotto – Entro marzo ci sarà anche un happening musicale di solidarietà, con raccolta fondi sempre in sostegno della mensa dei poveri, in una delle piazze principali della città, con il concerto live di grandi jazzisti salernitani, come forma di ringraziamento e di benvenuto. In estate è in programma, inoltre, anche la campagna anti littering “Le giornate insieme a te per l’ambiente” di McDonald’s per contrastare il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti per strada. Ovviamente sperando per il 2022 in uno scenario sanitario migliore. In questo momento siamo al debutto della quarta ondata. Avvertiamo profondamente la nostra responsabilità sociale. Ci spinge la passione nelle nostre attività, proviamo ad infondere fiducia, nel rispetto delle normative Covid. Per il nuovo anno, auguro a tutti noi un anno di salute”.

 

Il RISTORANTE DI BATTIPAGLIA. Il nuovo locale, dotato di 231 posti tra interno ed esterno, è completo di corsia McDrive e McCafé dove gustare un caffè di qualità e un’offerta varia di caffetteria, bevande, brioche e prodotti da forno.

Il ristorante di Battipaglia potrà accogliere e servire i clienti in sala e nel proprio dehors tutti i giorni dalle ore 6.00 fino all’1.00. Con gli stessi orari sarà inoltre possibile usufruire del servizio di asporto, disciplinato in modo rigoroso per garantire la sicurezza e la salute dei clienti e dei dipendenti. Gli ingressi nel ristorante sono contingentati e i prodotti vengono consegnati in modalità contactless dal personale. L’ordinazione può avvenire in autonomia ai kiosk, per i quali McDonald’s ha messo in atto procedure straordinarie di pulizia e igienizzazione, o in cassa.

Per il ristorante di Battipaglia sarà inoltre attivo il servizio McDrive, operativo da lunedì a domenica, h24. La presa dell’ordine avviene nella massima sicurezza tramite interfono, mentre la consegna del pasto attraverso il finestrino della propria auto, senza contatto diretto tra personale e clienti.

Sin dall’inizio dell’emergenza sanitaria, McDonald’s ha affrontato la situazione con la massima attenzione e responsabilità, mettendo al primo posto la sicurezza e la salute dei propri 25.000 dipendenti in tutta Italia e dei suoi affezionati clienti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here