Aziende campane protagoniste a Casearia

0
15

L’antica arte del settore lattiero – caseario di scena ad Agnone (Isernia) nella prima mostra mercato nazionale del centro-sud Italia.  L’appuntamento, fissato la prima settimana di settembre (1-2-3), vedrà produttori provenienti da tutta Italia partecipare a ‘Casearia’, contenitore dove tradizione, innovazione e prodotti dalla qualità biologica, faranno conoscere e assaporare la genuinità di formaggi stagionati e freschi a buongustai e curiosi che parteciperanno all’evento.

 

Dalla Campania arriveranno sei aziende produttrici di formaggi di qualità. Si tratta del Caseificio D’Angelo di Caianiello (Ce), A Vico per Cacio di Vico Equense (Na), La Bersagliera di Salerno, Gli Artigiani del Formaggio di Caserta, Il Casolare di Alvignano (Ce), i Formaggi Kasanna di Sala Consilina (Salerno).

 

Tante le curiosità che i visitatori troveranno negli oltre cinquanta stand alla scoperta di territori unici dove l’oro bianco rappresenta un veicolo economico, di marketing e salvaguardia ambientale.

 

La vetrina proporrà incontri, convegni, analisi e dibattiti, con interventi di ospiti illustri e addetti ai lavori che faranno il punto su un comparto strategico per il Paese. Il progetto, che vuole diventare un appuntamento fisso, ha anche l’ambizione di colmare il gap con il Nord-Italia sviluppando proprio in Molise, terra autentica e di transumanza, un approccio in linea con le politiche dell’Unione Europea.

Ad inaugurare la mostra-mercato arriverà da Roma, il Sottosegretario all’Agricoltura, Luigi D’Eramo.

 

Prevista anche una sessione concorsi che premierà con il trofeo realizzato dalla Millenaria Pontificia fonderia Marinelli, i migliori prodotti di quattro sezioni: Pasta filata fino a tre mesi, Pasta filata oltre tre mesi; Semi stagionato e Stagionato.

 

«Ci prepariamo ad ospitare “Casearia”, importante momento di confronto tra i maggiori produttori di formaggi italiani e al tempo stesso imperdibile occasione per promuovere le nostre bellezze culturali, paesaggistiche, storiche e architettoniche. Insieme all’amministrazione che mi onoro di guidare, sono dell’idea che iniziative come questa possano farci crescere e conoscere in Italia e all’estero», così Daniele Saia, sindaco di Agnone.